Coronavirus, record di tamponi nel Lazio: 14mila in un giorno. I positivi sono 261

Il punto della situazione del direttore della Asl Giorgio Casati. I dati aggiornati relativi alle nuove infezioni nel Lazio e sul territorio pontino. Nella regione mascherine obbligatorie

Altri 24 nuovi casi nelle ultime 24 ore e ancora un record che riguarda la città di Latina, che ne conta oggi, 3 ottobre, 11 positivi. Gli altri pazienti sono residenti nei comuni di Aprilia (1), di Cisterna (4), Pontinia (2), Priverno (1), Sabaudia (1),  San Felice Circeo (1), Terracina (1) e Sezze (2). Non si registrano nuovi decessi.

Coronavirus Latina: oltre 600 attuali positivi

L'indice di prevalenza, pari al numero di positivi ogni 10mila abitanti, arriva a 22,53, mentre il conto complessivo dei pazienti pontini trattati per covid dall'inizio dell'emergenza sanitaria è di 1296. I guariti restano 655 totali, 39 i deceduti. Gli attuali positivi sul territorio sono invece ad oggi 602, con 521 persone trattate in isolamento domiciliare e ben 81 pazienti ricoverati.

Drive-in a Latina: dal 6 ottobre obbligo della prenotazione

La Asl comunica che lunedì 5 ottobre l’accesso al “drive in” di Latina, trasferito all'ex Sani, non sarà regolato dalla prenotazione per una riprogrammazione dell’applicativo. Dalla giornata di martedì 6 ottobre l’accesso tornerà ad essere regolato da prenotazione, che dovrà essere effettuata nel giorno precedente (lunedì). A tutti i cittadini che si troveranno in coda lunedì 5 ottobre, si suggerisce di prenotare per il giorno successivo al fine di avere la certezza di effettuare il tampone in un tempo ragionevole. Dalla giornata di martedì 6 ottobre non sarà garantito il tampone alle persone prive di prenotazione.

Itri: contagiato un bambino della scuola dell'infanzia

Altri quattro casi di positività accertati dalla Asl nel comune di Itri, come annunciato sindaco Antonio Fargiorgio attraverso la pagina facebook istituzionale dell'amministrazione. Si tratta di casi evidentemente ancora non riportati nel bollettino della Asl del 3 ottobre e che, come precisa il primo cittadino, riguardano persone appartenenti allo stesso nucleo familiare. Per la prima volta si registra un contagiato tra i bambini che frequentano la scuola dell'infanzia (qui la notizia).

Coronavirus Lazio: 261 casi e cinque decessi

Record di tamponi oggi, 3 ottobre, nel Lazio: sono 14mila con 261 casi registrati. Cinque i decessi. I nuovi contagi fanno schizzare il numero totale dei pazienti trattati a 17.265. Gli attuali positivi nella regione sono 7725, di cui 711 ricoverati  non in terapia intensiva (33 in più nelle ultime 24 ore) e47 in terapia intensiva. Seguiti in isolamento domiciliare ci sono 6967 persone. Il totale dei guariti è invece di 8607 mentre i deceduti sono 933.

I contagi in tutte le Asl della regione

Nella Asl Roma 1 sono 36 i casi nelle ultime 24h e di questi sedici sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi una donna di 97 anni e un uomo di 82. Nella Asl Roma 2 sono 49 casi nelle ultime 24h e tra questi tre sono casi di rientro dalla Romania, dieci sono i contatti di casi già noti e isolati. Si registra un decesso. Nella Asl Roma 3 sono 27 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dalla Grecia, sette casi con link ad un cluster noto dove è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e nove sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi un uomo di 93 anni e un uomo di 81 anni. Nella Asl Roma 4 sono 17 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 29 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia, uno individuato al test sierologico e quindici i casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 6 sono 41 i casi nelle ultime 24h e si tratta un caso di rientro dalla Romania, uno dall’Albania e uno con link dalla Sardegna. Tredici i contatti di casi già noti e isolati. Un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e quattordici i casi con link al cluster di Villa Maria dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nelle province si registrano 62 casi e zero decessi nelle ultime 24h.

Sotto controllo il focolaio di Formia: ora l'allarme è al nord 

Focolai diffusi dal nord a sud della provincia, spesso non legati ad unico cluster ma a situazioni diverse di contagio che ora la Asl fa sempre più fatica a ricostruire e a tracciare. Nel corso di una conferenza stampa convocata dalla Asl, il direttore generale Giorgio Casati ha più volte spiegato che le misure di precauzione, come mascherina e distanziamento, sono le uniche armi in grado di contenere la diffusione del virus, altrimenti il rischio concreto, in alcune zone della provincia, sarà inevitabilmente quello di adottare misure più drastiche. Dai focolai di Formia e Roccagorga che ora sembrano sotto controllo, l'allarme sembra essersi spostato verso il nord della provincia, in particolare tra Aprilia, Cisterna e Latina.Ma qui, a differenza del caso del matrimonio di Roccagorga o del mercato ittico di Formia, si tratta di focolai diffusi e poi amplificati da contatti familiari. 

Annunciati altri tre drive-in. Il punto sui ricoverati per covid

Il direttore della Asl Giorgio Casati ha annunciato l'allestimento di tre postazioni fisse di drive-in nei comuni di Aprilia, Priverno e Formia o Gaeta, oltre a quella di Latina che resterà attiva ogni giorno dalle 9 alle 18 (eccetto la domenica fino alle 14). Si riorganizza inoltre l'ospedale Goretti per accogliere pazienti covid con 17 posti letto in medicina e ulteriori 17 in un altro reparto, a cui si aggiungono i sei posti riservati in terapia intensiva. .Il direttore della Uoc di Malattie infettive del Goretti, Miriam Lichtner, spiega l'attuale situazione epidemiologica in provincia. In sintesi il reparto è tornato quello dei mesi di marzo e aprile e, a differenza dei mesi estivi quando si registrava la positività soprattutto di pazienti giovani, oggi la fascia di età si è alzata di nuovo e la maggioranza dei positivi hanno tra i 50 e i 60 anni (tutti i dettagli).

Scuole: arriva il test salivare per gli alunni più piccoli

Prenderà il via la prossima settimana nel Lazio il progetto pilota dei test salivari nelle prime scuole del Lazio, riservati ai studenti più piccoli, fino a 13 anni. Il progetto interesserà le scuole dell’infanzia, quelle elementari e medie ed è stato presentato questa mattina dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dall’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato (la notizia).

Mascherina obbligatoria nel Lazio: l'ordinanza

Mascherina obbligatoria anche all’aperto e in tutte le ore della giornata anche in tutto il Lazio. Nella mattinata di ieri, venerdì 2 ottobre, il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha firmato l’ordinanza che rende ufficiale l’obbligatorietà dell’utilizzo della mascherina. Una decisione che arriva in seguito all’aumento dei casi di coronavirus delle ultime settimane e proprio per fermarne la diffusione (la notizia).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, le altre notizie

L'aggiornamento da Anzio: otto nuovi positivi

Riunione in prefettura: convocati otto comuni. Attenzione su Rsa e scuole 

L'aggiornamento da Aprilia: 117 gli attuali positivi

Coronavirus, nuovo caso a Bassiano: l'appello del sindaco

Latina: lunga coda di auto al drive-in all'ex Sani

Coronavirus Aprilia: aumentano i contagi, nuove misure

Articolo in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Tragedia a Latina, precipita dal 14esimo piano del grattacielo Pennacchi: muore un ragazza

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, nuovo record in provincia: 78 casi in un giorno. Solo a Latina 35 contagi

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento