Attualità

Coronavirus, nel Lazio 1800 nuovi casi e 38 decessi. A marzo 4377 contagi in provincia

Nel territorio pontino 104 positivi in più, 50 i decessi in tutto il mese. Tutti i numeri della campagna vaccinale nel Lazio: dalla mezzanotte al via le prenotazioni per gli anni 67-66

Il mese di marzo si chiude con altri 104 casi di covid in provincia di Latina nelle ultime 24 ore e un totale di 4.377 nuovi positivi nel corso del mese (con una media di 141 casi al giorno). Nel nuovo bollettino della Asl sono 18 i comuni coinvolti, con 28 contagi concentrati nel comune capoluogo, altri 13 ad Aprilia, 11 a Terracina e ancora 10 a Fondi. Accertati inoltre 112 guariti e due morti, due pazienti che erano residenti rispettivamente a Fondi e a Spigno Saturnia, che portano a un totale di 50 il bilancio delle vittime a marzo e a 461 quello totale in oltre un anno di pandemia.

Il bollettino della Asl di Latina del 31 marzo

Record di ricoveri a Latina e nel Lazio

A preoccupare, in provincia come in tutto il Lazio, è l'aumento di ricoveri e pazienti gravi. Con altri 9 pazienti che hanno avuto necessità di cure ospedaliere in provincia di Latina, che si aggiungono ai 13 della giornata di ieri, per un totale di oltre 40 negli ultimi quattro giorni. Non va meglio nel resto del Lazio, dove i ricoveri hanno superato la soglia dei 3mila e le terapie intensive occupate sono al momento 379. L'occupazione dei posti letto nella regione ha raggiunto il 40% per le terapie intensive e si trova dunque oltre la soglia di guardia del 30%, mentre per gli altri reparti è del 47%.

Emergenza ricoveri: nel Lazio si attiva lo "scenario IV"

"Mantenere alta l’attenzione, attivato scenario IV per la rete ospedaliera". L'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato lo annuncia fornendo i dati dell'ultimo bollettino regionale sul covid del 31 marzo. Nel dettaglio, lo scenario IV della rete ospedaliera del Lazio comporterà un progressivo aumento dei posti letto dedicati ai pazienti covid, fino a 4mila per quelli ordinari e a 450 per quelli in terapia intensiva. Cosa succede negli ospedali del Lazio e in provincia.

Il bollettino del Lazio del 31 marzo 

Anche oggi, 31 marzo, 1.800 i nuovi positivi nel territorio regionale a fronte dei 1593 del giorno precedente. "Su oltre 16mila tamponi nel Lazio e più di 18mila antigenici per un totale di oltre 34mila test, si registrano 1.800 casi positivi, 38 i decessi (+6) e 1.809 i guariti. Aumentano i casi, i decessi e i ricoveri, mentre diminuiscono le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%. Nel complesso, sono 51.051 gli attuali casi positivi, di cui 47.663 in isolamento domiciliare, 3.044 ricoverati non in terapia intensiva, 371 in terapia intensiva. Sono invece 6.644 i pazienti deceduti e 227.752 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 285.447 casi. Per quanto riguarda la distribuzione per territori, arrivano a quota 900 i contagi a Roma, 481 quelli nella provincia. Nel resto dei territori del Lazio sono invece 417, di cui 104 nella Asl di Latina,149 nella Asl di Frosinone, 59 a Viterbo e 105 a Rieti.

Vaccini, superata quota un milione di somministrazioni

Il Lazio ha ufficialmente raggiunto e superato il traguardo del milione di somministrazioni di vaccino. Secondo l’ultimo dato fornito dalla Regione alle 19 del 31 marzo, sono 1.043.370 le somministrazioni effettuate, di cui più di 68mila nella sola provincia di Latina. Ha superato la soglia dei 300mila, invece, il numero delle persone che hanno ricevuto anche la seconda dose in tutta la regione, oltre 21mila nel territorio pontino (qui la notizia completa). Intanto, da giovedì 1 aprile a mezzanotte partiranno le prenotazioni per la fascia d'età 67-66 anni (nati 1954 e 1955).

D'Amato: "Preoccupato per l'assenza di chiarezza sulla consegna delle dosi"

In tutta la regione ci sono già oltre 900mila persone prenotate per la vaccinazione da qui a maggio. Di queste, circa 400mila nella fascia di età over 70. "Qualche giorno fa abbiamo aperto le prenotazioni agli anni 68-69 e sono ad oggi 69.578 i prenotati con prima e seconda dose - ha spiegato l'assessore alla Sanità della Regione Alessio D'Amato - Stanotte apriremo le prenotazioni per la fascia di età 66-67 anni". Ma l'assessore non nasconde la preoccupazione per le forniture di vaccini, su cui non arrivano numeri e informazioni chiare (la notizia).

Vaccini nelle farmacie: incontro in Regione

Il Lazio si prepara a far entrare in campo le farmacie nella campagna vaccinale di massa. Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro in Regione con Federfarma e l'associazione delle farmacie comunali. Un incontro che l'assessore alla Sanità della Regione Alessio D'Amato ha definito "molto positivo”. “Siamo pronti, i cittadini potranno a breve prenotarsi sulla piattaforma regionale scegliendo la farmacia territorialmente più vicina con il loro codice fiscale e secondo le classi di età”. L’obiettivo è quello di fare circa 20mila vaccinazioni al giorno (qui la notizia)

Coronavirus, le altre notizie

Ardea: 443 casi nel mese di marzo

Coronavirus Aprilia, l'aggiornamento del Comune

Lazio in zona arancione, le regole dal 30 marzo

Terracina: distribuite migliaia di mascherine chirurgiche acquistate dal Comune

A Pomezia oltre 400 attuali positivi, altri 2 decessi

Regione Lazio: caricati sul fascicolo elettronico sanitario oltre 55mila certificati vaccinali

Completata la vaccinazione degli over 80 a Ventotene

A Latina al via le vaccinazioni ai pazienti con elevata fragilità

Mascherine, camici e guanti donate dalla sesta Flotta Usa alla Asl

Diocesi alla Asl: "Strutture ecclesiali a disposizione per le vaccinazioni"

Regione: accordo con lo Spallanzani per sperimentare Sputnik

Articolo aggironato alle 19.15

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio 1800 nuovi casi e 38 decessi. A marzo 4377 contagi in provincia

LatinaToday è in caricamento