Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, nel Lazio scende sotto quota 1 il valore Rt. D'Amato: "Segnali di miglioramento"

I primi aggiornamenti di oggi: sono 103 i nuovi positivi, il dato più basso di questa settimana nel territorio pontino, 2 i decessi. Il punto sui vaccini in tutto il Lazio

Sono ancora in calo rispetto alla gironata di ieri i contagi da coronavirus nella provincia di Latina. Sono 103 i nuovi casi riportati nel bollettino della Asl di oggi, venerdì 22 gennaio (ieri erano stati 167). Si tratta del dato più basso questa settimana che ha toccato il suo picco mercoledì con 254 nuovi positivi. Sono 4306 i casi nel mese di gennaio, che fanno scendere la media dei giornalieri sotto il muro dei 200. Sono invece 18850 i contagi totali riscontrati nel territorio pontino da inizio pandemia.

Coronavirus Latina: il bollettino del 22 gennaio

Coronavirus Latina: il bilancio dei decessi

In calo rispetto a ieri anche il numero dei decessi: 2 quelli che sono stati registrati nelle scorse 24 ore, di una donna di 88 anni di Sonnino e di una di 71 anni di Fondi. Si tratta del dato più basso di questa settimana che ha toccato anche punte di 7 decessi in un giorno. In totale nel mese di gennaio sono state 67 le morti legate al coronavirus, 318 da inizio pandemia. 

Coronavirus Lazio: 1141 casi positivi 

Su oltre 12mila tamponi effettuati oggi nel Lazio e oltre 14mila test antigenici, per un totale di quasi 27mila test, si registrano complessivamente 1.141 casi positivi (-162 rispetto al 21 gennaio), 53 i decessi (+17) e 2.327 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9% - spiega l'assessore alla Sanità D'Amato - ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. Il valore Rt è a 0.93, il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva scende dal 35% al 32%, il tasso di occupazione dei posti letto di area medica scende dal 45% al 43%. Leggermente in aumento il numero dei nuovi focolai in ambito familiare e diminuisce l’incidenza per 100 mila abitanti. Segnali di miglioramento, ma bisogna mantenere alta l’attenzione". 

Il bollettino del Lazio

Ad oggi i casi di covid trattati nella regione sono stati in totale 195.340, di cui 71.446 attuali positivi, 119.270 guariti, 4624 deceduti. Tra gli attuali positivi, 2673 ricoverati, 289 pazienti in terapia intensiva, 68484 persone in isolamento domiciliare.

Vaccini over 80: slitta ancora la partenza

Slitta ancora l’avvio della campagna di vaccinazione per gli over 80 nel Lazio. Si parte l’8 febbraio, mentre le prenotazioni prenderanno il via una settimana prima. Gli aggiornamenti sulla situazione, dovuta ai ritardi nella consegna dei vaccini da parte di Pfizer, sono stati forniti dall’Unità di Crisi della Regione Lazio (qui la notizia).

Coronavirus Lazio: si prevede un Rt in calo

Nel Lazio si prevede “un valore Rt in calo di nuovo sotto a 1 e una riduzione del tasso di occupazione dei posti di terapia intensiva e di area medica per pazienti Covid”: a parlare l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato a commento dei dati di ieri che riportavano 1303 nuovi casi e 36 decessi.

Coronavirus Lazio: il punto sui vaccini

Secondo il dato aggiornato alle 13.40 di oggi e diffuso da Salute Lazio, sono quasi 129mila le dosi di vaccino somministrate dall’inizio della campagna in tutta la regione; quasi 11mila le persone a cui è stata inculata la seconda dose. Sono sempre le donne quelle ad essere state vaccinate in numero superiore (quasi 79mila) rispetto agli uomini (quasi 50mila). Nella provincia di Latina ad oggi sono state 7042 le dosi di vaccino inoculate; 131 le persone che hanno ricevuto la seconda dose. Anche nel Lazio e nella provincia di Latina, però, la campagna di vaccinazione subisce ora un brusco rallentamento a causa dei ritardi nell'invio di nuove dosi da parte di Pfizer (qui la notizia).

Contagi nelle Rsa: le richieste dei sindacati

Sui contagi all'interno delle Rsa intervengono anche i segretari di Spi Cgil Beatrice Moretti e Raffaele D'Ettorre, di Fnp Cisl Umberto Coco e Giuseppe Di Prospero, Uilp Uil Carlo Pezzoli e Valerio Natale, che hanno sollecitato la Asl, il prefetto di Latina e il sindaco Damiano Coletta a riattivare il tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali dei pensionati. I segretari in particolare chiedono adeguate misure di prevenzione e una riorganizzazione generale complessiva delle residenze per anziani (la notizia).

Coronavirus, le altre notizie

Coronavirus Nettuno: altri due decessi, 5 i nuovi casi

Ad Aprilia positivo l'assessore Martino

L'aggiornamento da Fondi: fra i 30 nuovi casi ci sono 8 studenti

Il sindaco di Terracina: "Dopo 53 giorni finalmente negativa"

Coronavirus Terracina: attivo il drive in permanente

Nuove regole sugli spostamenti: quando serve l'autocertificazione

Articolo in aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio scende sotto quota 1 il valore Rt. D'Amato: "Segnali di miglioramento"

LatinaToday è in caricamento