Attualità

Coronavirus Lazio, contagi in aumento: 1297 casi nelle ultime 24 ore

Diminuiscono invece i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%

Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (+168) e quasi 18 mila antigenici per un totale di oltre 30 mila test, si registrano 1.297 casi positivi (+156), 42 i decessi (-11) e +2.435 i guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città rimangono stabili a quota 600. Nella Asl Roma 1 sono 210 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto. Nella Asl Roma 2 sono 303 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centosessantatre i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano undici decessi. Nella Asl Roma 3 sono 115 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinque casi sono ricoveri. Si registrano due decessi. Nella Asl Roma 4 sono 78 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 92 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi. Nella Asl Roma 6 sono 142 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi.

Nelle province si registrano 357 casi e sono nove i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 174 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 78, 80 e 85 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 93 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 73 e 98 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 52 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 59, 76 e 80 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 38 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

La situazione vaccinale

Nel Lazio ad oggi 15.485 persone hanno completato il ciclo vaccinale con le seconde dosi e questo dato rappresenta il 38% dell’intero dato nazionale". Lo comunica l'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato. "Bisogna correre più veloci delle varianti - ha aggiunto l'assessore - servono le dosi dei vaccini poiché abbiamo una macchina che sta marciando con il freno a mano tirato. Non importa di quale nazionalità l’unico elemento è che siano vaccini sicuri ed affidabili, superando tutti gli standard di qualità europei”.

Intanto si registra una flessione dei casi di Coronavirus sul territorio pontino: 103 i nuovi contagi comunicati dall'ultimo  bollettino Asl. Numeri in calo anche a livello regionale: nel Lazio su oltre 12mila tamponi effettuati e oltre 14mila test antigenici, per un totale di quasi 27mila test, si registrano complessivamente 1.141 casi positivi (-162 rispetto al 21 gennaio), 53 i decessi (+17) e 2.327 i guariti. Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive.

"Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9% - spiega l'assessore alla Sanità D'Amato - ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. Il valore Rt è a 0.93, il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva scende dal 35% al 32%, il tasso di occupazione dei posti letto di area medica scende dal 45% al 43%. Leggermente in aumento il numero dei nuovi focolai in ambito familiare e diminuisce l’incidenza per 100 mila abitanti. Segnali di miglioramento, ma bisogna mantenere alta l’attenzione". 

uariti, 4624 deceduti. Tra gli attuali positivi, 2673 ricoverati, 289 pazienti in terapia intensiva, 68484 persone in isolamento domiciliare.

Vaccini over 80: slitta ancora la partenza

Slitta ancora l’avvio della campagna di vaccinazione per gli over 80 nel Lazio. Si parte l’8 febbraio, mentre le prenotazioni prenderanno il via una settimana prima. Gli aggiornamenti sulla situazione, dovuta ai ritardi nella consegna dei vaccini da parte di Pfizer, sono stati forniti dall’Unità di Crisi della Regione Lazio (qui la notizia).

Contagi nelle Rsa: le richieste dei sindacati

Sui contagi all'interno delle Rsa intervengono anche i segretari di Spi Cgil Beatrice Moretti e Raffaele D'Ettorre, di Fnp Cisl Umberto Coco e Giuseppe Di Prospero, Uilp Uil Carlo Pezzoli e Valerio Natale, che hanno sollecitato la Asl, il prefetto di Latina e il sindaco Damiano Coletta a riattivare il tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali dei pensionati. I segretari in particolare chiedono adeguate misure di prevenzione e una riorganizzazione generale complessiva delle residenze per anziani (la notizia).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Lazio, contagi in aumento: 1297 casi nelle ultime 24 ore

LatinaToday è in caricamento