Attualità

Coronavirus, nel Lazio 1339 nuovi casi. D’Amato: “Evitare assembramenti o terza ondata sarà inevitabile”

Gli aggiornamenti di oggi: contagi in leggero aumento rispetto a 24 ore fa nel Lazio. In provincia 169 nuovi positivi e 3 decessi

E’ stato diffuso nel pomeriggio di oggi, domenica 13 dicembre, il bollettino quotidiano della Asl con la situazione aggiornata nella provincia di Latina: sono 169 i nuovi casi di coronavirus e 3 i decessi. Nelle ultime 24 ore sono raddoppiati i contagi (ieri erano 85), ma il trend rimane quello fatto registrare nel corso della settimana dal territorio pontino.

Coronavirus Latina: il triste bilancio dei decessi

Resta, invece, sempre alto il dato dei decessi: 3 quelli comunicati oggi dall’Azienda sanitaria locale con il consueto report giornaliero, che fanno seguito ai 4 di ieri. Solo due giorni a dicembre - lunedì 7 e venerdì 11 - il bollettino della Asl non ha riportato decessi che sono invece 42 in totale nel solo mese in corso. Sono 189 le morti totali da inizio pandemia nel territorio pontino.

Coronavirus Latina: il bollettino del 13 dicembre

Coronavirus Latina: tutti i numeri

Questo il quadro generale: i guariti hanno superato quota 4mila (sono 4075), mentre ad oggi gli attuali positivi sono 7529, con 7425 persone che sono in cura presso il proprio domicilio. Sono saliti a 11769 i contagi totali da inizio pandemia, con un indice di prevalenza (vale a dire il numero delle persone risultate positive per 10.000 abitanti) arrivato a 205,06.

Coronavirus Lazio: 1339 casi in più

In leggero aumento i casi oggi nel Lazio: sono stati quasi 15mila i tamponi processati (-1271 rispetto a sabato) e 1339 i nuovi contagi (+145). Ma nelle scorse 24 ore sono stati registrati anche 2021 guariti e 27 decessi (-41). Guardando la situazione generale, oltre che i decessi diminuiscono anche i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive.

Coronavirus: i dati aggiornati in tutto il Paese

D’Amato: “Evitate gli assembramenti o terza ondata inevitabile”

Un appello è arrivato oggi dall’assessore regionale alla Sanità: “Per favore  evitate assembramenti altrimenti la terza ondata sarà inevitabile - ha detto Alessio D’Amato -. Lo shopping non deve vanificare gli sforzi fatti. Va mantenuta una linea di rigore”.

Le strade delle grandi città affollate per lo shopping di Natale

Coronavirus Lazio: i numeri delle province

Dei 1339 nuovi casi, 655 sono stati registrati nella Capitale (che torna così sopra i 600 contagi giornalieri), mentre sono 295 quelli negli altri comuni della provincia di Roma. Nelle altre 4 province laziali sono stati riscontrati poi 389 nuovi positivi, di cui appunto 169 nel territorio pontino dove i casi riscontrati sono tutti “isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto”. Nella provincia di Frosinone ci sono stati poi 133 casi, in quella di Viterbo 54 e in quella di Rieti 33.

Coronavirus Lazio: il bollettino del 13 dicembre

Sono quasi 140mila i contagi totali accertati in tutto il Lazio dall’inizio della pandemia; ad oggi gli attuali positivi sono 86609. I ricoveri sono 2937, mentre le terapie intensive 341; i guariti da marzo hanno superato quota 50mila, i decessi sono 2938. 

coronavirus_lazio_bollettino_13_12_20-2

Coronavirus: positivi due giocatori del Latina Calcio

Due giocatori del Latina Calcio 1932 positivi al coronavirus. A darne conferma la stessa società questa mattina e poche prima della partita in programma contro il Savoia 1908. Il responso sulla positività dei due calciatori è arrivato sempre oggi dopo i controlli effettuati ieri al gruppo squadra da parte della Federlab, la società incaricata dalla LND di eseguire i tamponi per effetto del nuovo protocollo in vigore da questa settimana (qui i particolari).

Riaprono i megastore commerciali e i mercati nel weekend

Possono riaprire nei fine settimana i megastore commerciali e i mercati all’aperto in provincia di Latina e nel Lazio. Questa la decisione assunta dalla Regione anche alla luce dei dati fatti registrare in questi ultimi giorni. Non è stata rinnovata infatti l’ordinanza che prevedeva nei festivi e prefestivi la chiusura delle grandi superfici di vendita al dettaglio – ossia sopra i 2.500 mq nelle grandi città e sopra i 1.500 mq nelle città fino a 10mila abitanti – e dei mercati all’aperto nei festivi adottata in tutto il mese di novembre (qui la notizia).

Con le Usca Latina si prepara ad affrontare la terza ondata

Le Usca, unità speciali di continuità assistenziale, nate per gestire sul territorio l'emergenza covid, saranno coinvolte in un progetto di implementazione della rete di assistenza legata alla pandemia. Successivamente, come annuncia la Asl, saranno inserite nella gestione della cura dei pazienti cronici della provincia pontina. Il servizio sarà incrementato dopo le festività di Natale e conta di arrivare a regime e di consentire, in previsione di una terza ondata, di gestire a domicilio i pazienti covid sintomatici evitando il sovraccarico dell’ospedale (i dettagli del progetto).

Coronavirus, le altre notizie

I controlli: troppi clienti nel negozio: scatta la multa

Coronavirus, l'appello del vescovo Crociata

Coronavirus Nettuno: altri due decessi

Coronavirus Itri, ancora 12 positivi tra gli ospiti della casa di riposo

Aiuti per la cultura, le associazioni e lo sport: 8 milioni dalla Regione Lazio

Arriva il tampone sospeso a Formia

Articolo in aggiornamento

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio 1339 nuovi casi. D’Amato: “Evitare assembramenti o terza ondata sarà inevitabile”

LatinaToday è in caricamento