Coronavirus: altri 143 casi nel Lazio, 10mila i tamponi. In 4755 sono ancora positivi

Sono 8 i contagi nelle ultime 24 ore in provincia; il Lazio seconda regione oggi in tutto il Paese per numero di nuovi positivi

Aumentano ancora i contagi da coronavirus nella provincia di Latina, arrivati a 132 da inizio mese. A far salire ancora di più il dato gli 8 nuovi positivi confermati oggi, domenica 13 settembre, dalla Asl che nel primo pomeriggio ha diffuso il bollettino giornaliero, e che si aggiungono agli 11 di ieri. I nuovi casi sono stati registrati in diversi comuni della provincia: 2 a Latina come anche a Sezze e Roccagorga, e uno rispettivamente a Cisterna e Priverno.

Coronavirus Latina: quasi 300 ancora positivi

Sale il numero delle persone attualmente positive in provincia, che sono 305: sono 258 i pazienti in cura presso il proprio domicilio, 47 i ricoverati. Sono arrivati invece a 907 i casi totali riscontrati tra i residenti della provincia di Latina da inizio pandemia, con un indice di prevalenza - il numero di persone risultate positive per 10.000 abitanti - salito a 15,77; i guariti sono 565, 37 i decessi.

Coronavirus Lazio: 143 nuovi casi

Sono 143 i nuovi casi di oggi nel Lazio, di cui 90 a Roma, e un decesso. Quasi 10mila i tamponi che sono stati effettuati nelle scorse 24 ore con l’aggiornamento che come sempre viene fornito dall’Assessorato alla Sanità della Regione. Secondo il bollettino del Ministero della Salute, oggi il Lazio è la seconda regione in tutto il Paese per numero di nuovi contagi, dietro alla Lombardia (265) insieme all’Emilia Romagna. 

Coronavirus Lazio: i dati dalleAsl

Guardando nello specifico, nella Asl Roma 1 sono 37 i casi: di questi 8 sono di rientro - 4 con link dalla Sardegna, uno dall’Ucraina, uno dalla Francia, uno dalla Sicilia e uno con link dalla comunità Perù -; 16 hanno link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 48 i casi e tra questi 11 sono di rientro - uno con link dalla Sardegna, uno dal Bangladesh e 9 con link alla comunità del Perù -; 15 sono i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 3 sono 5 i casi: 4 sono di rientro - 3 con link dalla Sardegna e uno dall’Albania - e uno è un contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 4 sono 11 i casi, e di questi uno è di rientro dall’Egitto, 8 sono contatti di casi già noti e isolati e 2 sono casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 5 sono 9 i casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 13 i casi: tra questi uno è di rientro dalla Svizzera, 8 sono contatti di casi già noti e isolati e uno è stato individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nelle province si registrano 20 casi e zero decessi nelle ultime 24h.

Coronavirus Lazio: il bollettino del 13 settembre

Sono 13123 i contagi totali da inizio pandemia nel Lazio; gli attuali positivi sono saliti ora a 4755, di questi, come riferiscono dall’Assessorato alla Sanità della Regione, 4314 sono in isolamento domiciliare, 424 sono ricoverati non in terapia intensiva e 17 sono in terapia intensiva. I guariti sono 7483, mentre sono 885 i decessi.

Cisterna: negativa al tampone l’utente dei Servizi Sociali

Negativo il tampone molecolare dell’utente dei Servizi Sociali risultata positiva al test rapido di rilevamento del coronavirus: questo l’aggiornamento che arriva da Cisterna. Questo l’aggiornamento che arriva dal Comune di Cisterna dopo che nella giornata di venerdì 11 settembre erano rimasti chiusi per consentire l’immediata sanificazione dei locali a causa dell’accoglienza e presa in carico di una giovane donna che, successivamente, è risultata positiva al test rapido effettuato al momento della sua collocazione presso una struttura protetta (qui la notizia).

Coronavirus Latina: positivo un dipendente comunale

Ha avuto esito positivo il tampone effettuato sul dipendente comunale in servizio negli uffici di via Cervone, nell'ala del Servizio Mobilità e Trasporti e l’Ufficio Ritiro Atti Giudiziari. Dalla giornata del 10 settembre era stata disposta in via cautelativa la chiusura al pubblica e l'attivazione dello smartworking per gli impiegati. Da lunedì partirà la sanificazione (qui la notizia).

Asl di Rieti: sabotato il laboratorio per analizzare i tamponi

"Non è tollerabile aver sabotato il laboratorio per analizzare i tamponi a Rieti, è un atto contro la salute pubblica - ha detto l'assessore alla Sanità della Reigone Lazio, Alessio D'Amato -. Auspico che i responsabili vengano prontamente individuati. La rete del servizio sanitario regionale si è già messa in moto per garantire che non ci sia alcuna interruzione del servizio".

Scuola: protocollo per la sicurezza, mascherine e banchi monoposto

Un protocollo, tra Asl e ufficio scolastico provinnicale, con linee di condotta per una partenza in sicurezza dell’anno scolastico: questa la novità che è stata illustrata nel corso di una conferenza stampa convocata in Prefettura a pochi giorni dal ritorno in classe in provincia di Latina. L'accordo ha lo scopo da un lato di supportare le scuole nella gestione dell’emergenza coronavirus, sia nella normale vita scolastica sia nell’eventualità di una positività all’interno degli istituti, dall'altro quello di garantire un contatto diretto tra Asl e scuola. (qui la notizia). Intanto, dalla Regione arriva l'annuncio dell'arrivo di 5 milioni di mascherine destinate proprio alle scuole e le prime consegne sono state già effettuate a Latina. Nel Comune capoluogo arriverà poi lunedì 14 settembre il tir con il carico di banchi monoposto per gli istituti della città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dg della Asl Casati: "Ecco perché aumentano i contagi"

Un'analisi della nuova ondata di contagi è stata fatta dal sindaco di Latina Damiano Coletta e dal direttore generale della Asl Giorgio Casati in una diretta pubblicata sulla pagina Facebook del Comune. Il 9 settembre si è registrato infatti un picco particolarmente preoccuante: 35 casi in 24 ore. Un numero tanto alto non c'era mai stato neanche nelle fasi più aggressive e difficili della pandemia. "Presumo - ha spiegato il direttore della Asl - che alcune persone che sono positive ma non malate non rispettano le regole dell’isolamento fiduciario o che qualche soggetto che aspetta l’esito del tampone circola liberamente" (qui la notizia).

Coronavirus, le altre notizie

Si torna a sucola a Priverno: il messaggio del sindaco

Coronavirus, Roccagorga: due nuovi contagi in paese

Scuola, ripartire sicuri: dalla Regione le informazioni utili per genitori e alunni

Scuola: gli interventi ad Aprilia per la ripresa in sicurezza

Amministrative e referendum: le misure per votare in sicurezza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento