Sabato, 15 Maggio 2021
Attualità

Coronavirus: meno tamponi e meno casi nel Lazio, sono 1403. I decessi sono 45

Nella provincia di Latina 79 i casi giornalieri, zero i morti. Ma aumenta la pressione sugli ospedali; crescono i numeri di ricoverati e di terapie intensive occupate

Sono solo 79 i nuovi casi di covid accertati nella provincia di Latina, ma a fronte di un numero minore di test effettuati, circa 500.Ci sono poi sette pazienti guariti e nessun decesso. Per quanto riguarda la distribuzione, sono 15 i comuni coinvolti.

Ad Aprilia e a Fondi il numero più elevato di casi: 15 in ognuno dei due comuni. Altri 11 contagi sono poi a Latina, 10 nella città di Terracina, per un totale di 4.186 totali nel mese di marzo. 

Il bollettino della Asl di Latina del 29 marzo 2021

In provincia boom di ricoveri

Nel bollettino della Asl sono inoltre riportati altri 12 ricoveri nelle ultime 24 ore, 16 erano stati invece quelli registrati nella giornata di domenica e otto sabato, per un totale di 36 ricoveri negli ultimi tre giorni. Resta invece invariato rispetto a domenica il numero di decessi: 45 nel mese di marzo, mentre le vittime pontine sono arrivate in totale dall'inizio della pandemia a 456.

Coronavirus Latina: 1.403 casi positivi su appena 14mila test

Su oltre 10mila tamponi nel Lazio, ben 4.888 in meno rispetto a quelli registrati domenica, e oltre 4mila antigenici per un totale di oltre 14mila test, si registrano 1.403 casi positivi. Sono 45 i morti e 1.561 i guariti segnalati nelle ultime 24 ore. "Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 14%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 9%", commenta l'assessore alla sanità Alessio D'Amato. Per quanto la distribuzione dei contagi per provincia, la città di Roma conta 879 casi, la provincia di Roma ne ha 321, le altre province 203, di cui 79 nella Asl di Latina, 60 a Frosinone, 28 a Viterbo e 36 a Rieti.

Il bollettino del Lazio

Stando ai dati di oggi, sono ampiamente superati i 50mila casi attualmente positivi nel Lazio, per la precisione 51.233, di cui 3.013 ricoverati, 380 in terapia intensiva e 47.840 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 224.247, i decessi 6.574 e il totale dei casi esaminati è pari a 282.054.

Somministrazioni dei vaccini nelle farmacie: il Lazio si prepara

Il Lazio si prepara a compiere un ulteriore passo in avanti nell’ambito della campagna vaccinale contro il coronavirus, quello della somministrazione delle dosi nelle farmacie. L’obiettivo è quello di farsi trovare pronti per la fine di aprile quando è previsto l’arrivo delle prime dosi di Johnson & Johnson. A fare il punto all'agenzia Dire è stato il presidente di Federfarma Roma Andrea Cicconetti. “Sono circa mille, su 1.800, le farmacie del Lazio che hanno dato la loro pre-adesione alla campagna vaccinale” ha dichiarato.Previsto un incontro in Regione per definire i termini dell'intesa (qui i dettagli).

Il punto sui vaccini

"Verso la soglia di 1 milione di dosi somministrate" ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato facendo il punto ieri sui numeri della campagna vaccinale nel Lazio. Secondo l’ultimo dato fornito dalla Regione e aggiornato alle 19 di oggi, lunedì 29 marzo, sono più di 993mila le vaccinazioni effettuate, di cui oltre 67mila nella sola provincia di Latina; sono quasi 300mila, invece, le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose, più 20mila nel territorio pontino.

In provincia dosi di di vaccino a 257 medici di base

E altre dosi di vaccino per i pazienti ultraottantenni della provincia di Latina sono arrivate e  saranno distribuite da lunedì a 257 medici di medicina generale aderenti alla campagna vaccinale. L’annuncio da parte dell’Asl. “Una riorganizzazione della campagna vaccinale è stato il primo atto della direttrice generale Silvia Cavalli che si è insediata lunedì alla guida della Asl di Latina” viene spiegato dall’Azienda Sanitaria Locale attraverso una nota (qui la notizia).

Lazio in zona arancione dal 30 marzo

Da domani, martedì 30 marzo, il Lazio tornerà in zona arancione dopo l'ordinanza emessa venerdì dal ministro della Salute Roberto Speranza. Si allentano le maglie delle restrizioni anche nella provincia di Latina dopo le due settimane in zona rossa. "Bene il Lazio che torna zona arancione - ha detto nei giorni scorsi il presidente della Regione Nicola Zingaretti -. Un altro risultato di tutta la nostra comunità. Teniamo alta la guardia per uscire dal tunnel con i vaccini e mantenendo sotto controllo la curva dei contagi". Cosa cambia rispetto alla zona rossa (qui tutti i dettagli).

Coronavirus, le altre notizie

Regione Lazio: caricati sul fascicolo elettronico sanitario oltre 55mila certificati vaccinali

Ancora troppi i casi, scuole chiuse anche a Nettuno

Completata la vaccinazione degli over 80 a Ventotene

Troppi contagi, scuole chiuse anche a Cori

Scuole chiuse a Terracina: tamponi per gli studenti al rientro

A Latina al via le vaccinazioni ai pazienti con elevata fragilità

Mascherine, camici e guanti donate dalla sesta Flotta Usa alla Asl

Le scuole restano chiuse a Fondi

Diocesi alla Asl: "Strutture ecclesiali a disposizione per le vaccinazioni"

Regione: accordo con lo Spallanzani per sperimentare Sputnikì

Il vaccino Johnson & Johnson in farmacia: l'annuncio dell'assessore D'Amato

Nel Lazio arriva l'attestato vaccinale

Articolo aggiornato alle 19.55

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: meno tamponi e meno casi nel Lazio, sono 1403. I decessi sono 45

LatinaToday è in caricamento