menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il prefetto Falco: "Nessuna tolleranza verso comportamenti scorretti"

Le parole del prefetto a margine della riunione con la Asl e otto sindaci della provincia di Latina

"Vogliamo dare una comunicazione istituzionale unitaria sull'emergenza covid. Il direttore generale della Asl Casati è stato chiaro: una situazione da tutelare è quella delle Rsa. Se si vuole bene ai propri cari occorre tutelarli tenendoli lontani dal rischio. E poi vanno tenuti sotto controllo comportamenti di aperta violazione delle normative più banali anti covid, che vedranno impegnate tutte le froze dell'ordine e anche i vigili urbani". Sono le parole del prefetto Maurizio Falco a margine della riunione convocata ieri con Asl per fare il punto sulla diffusione del covid in provincia alla luce dei numeri allarmanti di settembre.

Il prefetto Falco: "Comportamenti scorretti non possono diventare costi sociali" - Il video

"Abbiamo convocato e chiacchierato con otto sindaci - ha aggiunto il prefetto - Sei dei quali hanno visto crescere i casi, due invece, sulla baase di quanto riferito dalla Asl, hanno visto ridursi, per la virtuosità dei comportamenti di tutti, la diffusione del virus, sto parlando di Foirmia e di Roccagorga. La sensazione è che siamo una buona squadra. Non vogliamo essere una governance della paura ma una governance della responsabilità. Comportamenti scorretti non possono diventare costi sociali. Si può rinunciare a stare tutti insieme per una comunione evitando così un nuovo lockdown". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento