Attualità

Coronavirus, screening sulla popolazione indiana a Latina: si presentano soltanto in due

Le istituzioni incassano il secondo flop dell'operazione dopo quello di San Felice. La popolazione straniera diserta il monitoraggio. Quella di Campoverde sarà l'ultima tappa

Lo screening di Latina effettuato ieri e dedicato alla popolazione indiana è andato praticametne deserto. Un flop purtroppo peggiore del precedente, quello di San Felice Circeo dove si erano presentati in 60 su circa 600 attesi. Al tendone allestito all'ex Rossi sud e operativo dalle 13 alle 19 si sono presentate solo due persone: un cittadino indiano e una donna di nazionalità russa, entrambi risultati negativi al test rapido. 

Nonostante le informazioni e gli appelli lanciati dalle istituzioni, dal Comune e anche da uno dei capi indiani del capoluogo, nessuno ha risposto e nessuno si è sottoposto allo screening necessario a monitorare l'andamento dei contagi tra la popolazione straniera. Si era più volte fatto riferimento alla necessità di controllare dal punto di vista esclusivamente sanitario anche i cittadini stranieri che si trovano sul territorio da irregolari, per poter garantire loro una protezione, sicurezza e isolamento. Ma è ormai evidente che queste operazioni che la Asl sta mettendo in piedi non stanno raggiungendo gli effetti voluti. A parte il successo delle iniziative di Bella Farnia, Fondi e Terracina, in altri territorio l'obiettivo non è stato centrato. Ora si replica domenica 23 maggio a Campoverde, nel territorio di Aprilia, con un'altra giornata di test programmati nell'area della Fiera agricola - Mercato dei fiori, ma sarà probabilmente l'ultimo screening.

La Asl continuerà piuttosto ad effettuare test a tappeto direttamente nelle aziende agricole. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, screening sulla popolazione indiana a Latina: si presentano soltanto in due

LatinaToday è in caricamento