Coronavirus, l'industria del gioco dona 200 kit di generi alimentari per le famiglie in difficoltà

Iniziativa dei titolari di sale slot e agenzie di scommesse in collaborazione con il Comune di Latina

Anche l’industria del gioco si mobilita dare il proprio contributo nella lotta al Covid-19. A far partire un’iniziativa a favore delle famiglie di Latina che versano in una situazione di difficoltà è stato un gruppo di imprenditori che gestiscono sale slot, agenzie di scommesse, bar e società di gestione apparecchi sia nel capoluogo pontino che in altri centri della provincia.

Presso il presidio della Croce Rossa di Latina sono stati consegnati 200 kit di generi alimentari di prima necessità, da distribuire a persone che vivono una situazione di grave disagio economico. L’iniziativa è stata sostenuta sin dal primo momento dal sindaco di Latina, Damiano Coletta, e seguita in prima persona dal vicesindaco, Paola Briganti.

Antonio Ceraglia, uno dei promotori della raccolta alimentare, ha ringraziato l’amministrazione comunale e gli imprenditori che hanno partecipato all’iniziativa “in un momento così difficile per tutta la nostra comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

Torna su
LatinaToday è in caricamento