Sabato, 15 Maggio 2021
Attualità

Vaccini, prima dose al 30% della popolazione pontina. Nuove sedi per la somministrazione

Il punto fatto dal responsabile della campagna vaccinale della Asl Bevilacqua. Si lavora per l’apertura dell’hub all’ex Rossi Sud, mentre si parte anche con Johnson & Johnson in provincia

"Le vaccinazioni stanno aumentando sempre di più, ed è questa l’unica arma che abbiamo dal punto di vista della prevenzione” per contrastare la diffusione del coronavirus. A fare il punto della situazione nella provincia pontina è stato Loreto Bevilacqua, responsabile della campagna vaccinale della Asl di Latina, intervenuto ieri nel corso della diretta Facebook con il sindaco del capoluogo Damiano Coletta.

Nel corso della diretta Bevilacqua ha illustrato alcuni dei numeri ottenuti nel territorio pontino da inizio campagna. “Abbiamo raggiunto circa il 30% della popolazione della nostra provincia con la prima dose, superando le 130mila persone; da oggi, e ancora nei prossimi giorni, incrementiamo le somministrazioni con altre 450 dosi al giorno, arrivando sulle 2500/2600”. Ricordiamo che nella sola giornata di giovedì 29 aprile è stata raggiunto nella provincia il dato record delle oltre 3mila vaccinazioni in un giorno. “Una grossa mano nell’incremento della campagna vaccinale è stato dato anche dai medici di medicina generale” ha sottolineato Bevilacqua.

Le sedi vaccinali in provincia

Un punto nel corso della diretta è stato fatto anche sulle sedi vaccinali che sono al momento attive su tutto il territorio provinciale e quelle che potrebbero essere aperte nelle prossime settimane.

“E’ stato fatto un sopralluogo con la Croce Rossa al sito dell’ex Rossi Sud dove si vuole realizzare un hub di 800 vaccini Pfizer al giorno come prima dose, quindi 1600 vaccini complessivi con la seconda” ha spiegato il respnsabile della campagna. Nel sito sulla Monti Lepini, che a Latina va ad aggiungersi all’Icot e al centro anziani che somministrano Pfizer e al teatro San Francesco dove si inocula AstraZeneca, dovrebbe partire entro la fine del mese di maggio, rispondendo anche alle richieste della Regione di un incremento delle somministrazioni. “Sempre con la Croce Rossa faremo quasi sicuramente un altro hub di 300/350 vaccini anche a Gaeta".

"L’obiettivo - ha aggiunto Bevilacqua - è quello di arrivare a 20-22mila somministrazioni a settimana in provincia, tra le 80 e le 90mila al mese che ci permetterebbe in due o tre mesi terminare la campagna almeno per le prime dosi. I dati sono confortanti: nella nostra provincia abbiamo superato l’80% per gli over 80 e siamo intorno al 70% per gli over 65. E’ una campagna faticosa ma i risultati ci stanno dando ragione”.

L’altra novità è legata all’avvio delle somministrazioni di dosi di Johnson & Johnson previsto in due siti accreditati ad Aprilia, Villa Carla, e a Terracina, Villa Azzurra; si parte il 5 maggio dopo le vaccinazioni che ripredneranno lunedì a Ponza e Ventotene. “Abbiamo poche dosi di Johnson & Johnson - ha concluso Loreto Bevilacqua -, 10 flaconcini e quindi 110 dosi che saranno somministrate per metà ad Aprilia e per metà a Terracina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, prima dose al 30% della popolazione pontina. Nuove sedi per la somministrazione

LatinaToday è in caricamento