menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglieri regionali ed europarlamentari al Goretti, Casati: "Potranno verificare l'abnegazione del personale"

Risponde alle critiche il direttore generale della Asl, che puntualizza la situazione dell'ospedale che si trova in piena emergenza covid

Visita istituzionale oggi al Goretti, in piena emergenza covid, da parte del presidente della commissione regionale Sanità Giuseppe Simeone, del capogruppo della Lega in Consiglio regionale Orlando Tripodi, degli europarlamentari Matteo Adinolfi (Lega) e Salvatore De Meo (Forza Italia) e dei consiglieri comunali di opposizione.

"Potranno verificare di persona l’abnegazione del personale - commenta il direttore generale della Asl Giorgio Casati - e l’assistenza che viene prestata ai malati in questo drammatico periodo di emergenza. Potranno verificare che le attese per un posto letto sono inferiori a quelle di altre realtà sanitarie e che l’ospedale sta rispondendo all’emergenza adeguando gli spazi a seconda di un piano predisposto nei mesi scorsi e che viene dispiegato, in modo progressivo, in considerazione della pressione proveniente dall’esterno. Potranno verificare che, grazie alle azioni intraprese, le attese di ambulanze sono occasionali e significativamente inferiori a quelle di altre realtà sanitarie. Potranno anche verificare che l’aver liberato spazi alle spalle del pronto soccorso, così come previsto dal Piano per maxi emergenze (PEIMAF), risponde a precise strategie volte a prevenire ulteriori possibili situazioni di disagio in caso di necessità. Ritenere che quanto posto in essere sia il frutto di improvvisazioni, offende innanzitutto i professionisti sanitari che oggi gli onorevoli incontreranno durante la loro visita".

Duro l'intervento di Casati, che anche nei giorni scorsi, in seguito alle critiche mosse dagli stessi rappresentanti politici della provincia pontina in Regione e nel Parlamento europeo, aveva ancora una volta puntualizzato la situazione in cui si trova il maggiore ospedale del territorio, che da solo si trova a fare fronte all'emergenza covid e a un numero sempre maggiore di ricoverati e al contempo a garantire cure adeguate per i pazienti affetti da altre patologie, 

Emergenza covid, Casati: "Quella contro il covid è una guerra e i disertori non servono".

Proprio in questi giorni intanto è stata liberata la cappella dell'ospedale Goretti per fare posto a barelle e posti letto, un'operazione concordata con la Diocesi di Latina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento