Attualità

Coronavirus, ricoveri in calo nel Lazio e in provincia: in area medica occupazione al 24%

I dati forniti dall'Agenas, agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. La frenata della curva porta a una contrazione delle cure ospedaliere

Covid in frenata nel Lazio e in provincia di Latina. E diminuiscono, di pari passo, anche i ricoveri ospedalieri. I dati pubblicati dall'Agenas -  Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, mostra il tasso di occupazione dei posti letto per covid nelle terapie intensive e nelle aree non critiche.  Nel primo caso la soglia di rischio individuata dal Ministero della Salute è del 30%, nel secondo del 40%. Ma il Lazio ha dimezzato i numeri nelle ultime settimane.

Le percentuale di occupazione dei posti letto covid nel Lazio

Secondo i dati forniti ieri, 17 maggio, nel consueto bollettino quotidiano fornito dalla Regione i ricoveri per covid in area medica (Malattie infettive, Medicina generale o pneumologia) erano 1.563, mentre le terapie intensive occupate 235. Un dato che fa scendere rispettivamente al 24% (contro la soglia critica del 40%) la percentuale di occupazione dei posti letto in area non critica. E al 25% quella relativa all'occupazione dei posti letto in terapia intensiva. I dati sono riferiti all'aggiornamento del 17 maggio.

La riduzione dei ricoveri anche in provincia

La stessa riduzione si registra anche negli ospedali pontini, dove il virus per ora sembra allentare la presa consentendo ad esempio al principale ospedale covid del territorio, il Goretti di Latina, di avviare la riconversione di alcuni reparti restituendoli alla loro originaria funzione. Il bollettino di oggi, 18 maggio, segnala altri quattro ricoveri, per un totale di 96 registrati nell'intero mese di maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ricoveri in calo nel Lazio e in provincia: in area medica occupazione al 24%

LatinaToday è in caricamento