Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, nel Lazio sono 716 i contagi in un giorno. I ricoverati sono quasi 300

I dati diffusi dall’Assessorato regionale alla Sanità: “A seguito dell’attacco hacker oggi il bollettino recherà esclusivamente il dato dei nuovi casi positivi e dell’occupazione dei posti letto”

Sono 716 i nuovi casi di coronavirus oggi, domenica 1 agosto, in tutto il Lazio, 26 in meno rispetto alle scorse 24 ore. La comunicazione come ogni giorno arriva dall’Assessorato alla Sanità della Regione. Un dato, quindi, che resta pressoché stabile ripeto a ieri, mentre aumentano ancora i ricoveri che ad oggi sono 297 (10 in più), mentre le terapie intensive occupate sono 46 (+1).

Attacco hacker al sito della Regione Lazio

Il bollettino di oggi, come ha spiegato lo stesso assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, risente dell’attacco hacker subito da questa notte. “A seguito dell’attacco hacker che ha colpito il CED regionale e della conseguente sospensione dei sistemi informatici - ha detto D’Amato -, oggi il bollettino recherà esclusivamente il dato dei nuovi casi positivi e dell’occupazione dei posti letto. I dati saranno allineati nei prossimi report quotidiani”. Proprio per quanto riguarda l’attacco informatico, ha poi aggiunto che “sono in corso tutte le attività di verifica tecnica per ripristinare l’operatività dei sistemi in totale sicurezza. Nelle prossime ore saranno dati aggiornamenti”.

Coronavirus Lazio: i contagi nelle singole province

Per quanto riguarda i casi, anche oggi la maggior parte dei nuovi contagi sono concentrati per lo più nella Capitale (sono 402) ed in generale nella provincia di Roma dove ne sono stati registrati in totale 592. I restanti 124 sono invece distribuiti tra le altre quattro province: 46 sono nel territorio pontino, due in più nella provincia di Frosinone e 15, infine, rispettivamente in quelle di Viterbo e Rieti.

Coronavirus Latina: tutti i dati di oggi in provincia

La campagna vaccinale

Sta avendo invece delle ripercussioni anche sulla prenotazione delle vaccinazioni l’attacco informatico di questa notte. A fare il  punto della situazione è l’assessore D’Amato. “Da stanotte, subito dopo le 24, il CED regionale è sotto un potente attacco hacker. Per motivi di sicurezza i sistemi sono stati disattivati, e al momento sono sospese le prenotazioni per i vaccini. Le operazioni di somministrazione, che stanno regolarmente procedendo, potrebbero subire dei rallentamenti, poiché dovranno essere gestito manualmente l’inserimento dei dati. Tutto questo - aggiunge ancora D’Amato - avviene proprio nel giorno in cui il Lazio ha superato il traguardo del 70% della popolazione over 18 vaccinata con doppia dose. Confido nel lavoro dei tecnici di LazioCrea che stanno conducendo ininterrottamente assieme alle autorità di sicurezza e controllo ed auspico che questo vile attacco possa essere respinto nel più breve tempo possibile”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio sono 716 i contagi in un giorno. I ricoverati sono quasi 300

LatinaToday è in caricamento