Attualità

Coronavirus, nel Lazio 97 nuovi casi e 2 morti. Da luglio anticipo dei richiami AstraZeneca

Il bollettino diffuso dalla Regione: sempre sotto i 100 i contagi giornalieri; scende il numero degli attuali positivi come dei ricoverati. Il punto sulla campagna vaccinale

Si mantengono sotto la soglia dei 100 i nuovi casi di coronavirus nel Lazio: i contagi di cui ha dato comunicazione oggi l’Assessorato alla Sanità sono 97, 23 in più rispetto alla giornata di ieri. I test in totale sono stati più di 23mila di cui 9mila molecolari e oltre 14mila antigenici. Sale leggermente nelle ultime 24 ore il dato del rapporto tra tamponi e positivi che arriva all’1%, ma si attesta sullo 0,4% se si considerano anche gli antigenici.

Due i decessi comunicati, 204 i guariti; ad oggi sono 256 i ricoverati nei reparti di area non critica degli ospedali del Lazio (-29), mentre restano 75 le terapie intensive occupate.

Coronavirus Lazio: i contagi in ogni provincia

Dei 97 nuovi contagi di oggi, 71 sono stati riscontrati tra i residenti della provincia di Roma, 58 solo nella Capitale. Altri 26 sono invece nel territorio pontino, mentre 4 ne sono stati accertati nella provincia di Frosinone, uno rispettivamente in quella di Viterbo e in quella di Rieti. Per quanto riguarda i decessi, uno dei pazienti era residente nel reatino, un altro nella provincia di Roma.

Coronavirus Latina: i dati di oggi 23 giugno

Coronavirus Lazio: il bollettino del 23 giugno

Si aggiorna ulteriormente il quadro generale nella regione sulla base dei dati di oggi: scende sotto quota 4mila il numero degli attuali positivi, con circa 3500 di questi che non necessitano di ricovero e sono in cura presso il proprio domicilio. Sono più di 345mila i contagi totali registrati in questi 15 mesi di pandemia: 333mila persone sono poi guarite, mentre sono 8310 i deceduti.

coronavirus_lazio_bollettino_23_06_21-2

La campagna vaccinale

Prosegue intanto la campagna vaccinale al momento resta l’arma più importante per il contrasto alla diffusione del coronavirus, e delle varianti. Proprio in riferimento a quest’ultime, l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato ha detto che “è necessario correre più della variante Delta e utilizzare tutti i vaccini a disposizione completando il percorso vaccinale. Saranno anticipati tutti i richiami con il vaccino Astrazeneca, a partire da luglio. Gli utenti - ha aggiunto - riceveranno un messaggio con la nuova data”.

Sospese le somministrazioni per la fascia 12-16 anni

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nel Lazio 97 nuovi casi e 2 morti. Da luglio anticipo dei richiami AstraZeneca

LatinaToday è in caricamento