rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Il punto della situazione

Coronavirus, D’Amato: “Casi in ascesa per la variante Omicron. Ma bisogna avere fiducia nei vaccini”

Nel fare il punto della situazione nel Lazio l’assessore regionale ha ribadito l’importanza della vaccinazione grazie alla quale la situazione attuale “è molto diversa da quella di un anno fa”

Parallelamente a quanto sta accadendo in tutto il Paese, sono in aumento i contagi da coronavirus anche nel Lazio e nello specifico nella provincia di Latina. Un andamento che nel mese di dicembre si è ancor più confermato anche a causa della diffusione della variante Omicron. A fare il punto della situazione, sia per quanto riguarda la curva epidemiologica che per quanto riguarda la campagna vaccinale, è stato oggi l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, attravreso un video postato anche sulla pagina Facebook Salute Lazio. 

“La curva dei contagi vede un’ascesa nel Lazio anche a causa della variante Omicron. Noi oggi avremo 3.475 casi positivi, in un quadro però che è completamente diverso da un anno fa grazie all’effetto dei vaccini – ha detto D’Amato anticipando anche il dato riportato nel bollettino di oggi, 24 dicembre -. Bisogna avere fiducia nella vaccinazione e proseguire velocemente con le dosi booster. Coloro che sono coperti dalla dose di richiamo hanno un livello maggiore di protezione anche nei confronti della variante Omicron. Il quadro attuale è diverso soprattutto nelle aree mediche e nelle terapie intensive, come anche nel numero dei decessi” ha detto D’Amato rivolgendo ancora un appello a fare la prima dose a quanti non si sono vaccinati “Circa i due terzi di coloro che sono nelle terapie intensive non risultano vaccinati”. 

Poi qualche numero. “Sono oltre un milione e 700mila le persone che hanno fatto la dose di richiamo. Per chi ancora non lo avesse fatto è imporrante prenotarsi subito. Così come è importante – ha aggiunto D’Amato rivolgendosi alle famiglie – approfittare di queste settimane di vacanze scolastiche per vaccinare i propri figli. Sono oltre 23mila le vaccinazioni fatte nella fascia 5-11 anni senza alcun tipo di problema. E’ importante mettere in sicurezza i propri figli per una ripresa delle attività scolastiche e anche per una ripresa delle attività di socializzazione dei più piccoli”. 

L’altra arma importante, ha sottolineato ancora D’Amato, la cura con i monoclonali “che se assunti nelle prime 72 ore hanno un’azione di benenficio nei confronti dell’evolversi della malattia. Per questo è  attivo il numero verde 800.118.800 per il triage telefonico oppure invito a consultare il proprio medico”.

Infine l’ultimo passaggio dedicato alle festività natalizie L’invito è a seguire le semplici regole che sono state diffuse nein giorni scorsi per trascorrere dei giorni più sereni. “La battaglia è ancora la lunga ma insieme possiamo farcela”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, D’Amato: “Casi in ascesa per la variante Omicron. Ma bisogna avere fiducia nei vaccini”

LatinaToday è in caricamento