rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Attualità

Coronavirus, un anno fa i primi vaccini nel Lazio e poi a Latina: ora 10 milioni di dosi somministrate

Il 27 dicembre 2020 partiva la campagna vaccinale anti covid con i primi sanitari vaccinati allo Spallanzani di Roma

Un anno di vaccinazione anti-Covid nel Lazio. Era il 27 dicembre del 2020 quando vennero somministrate le dosi di Pfizer ai primi operatori sanitari dello Spallanzani di Roma nel corso del"Vax Day" europeo, che segnava l'inizio ufficiale della campagna di vaccinazione contro il coronavirus. Il via ufficiale all'Inmi Spallanzani di Roma, che era blindato dalle forze dell'ordine a presidio degli ingressi, dopo l'arrivo delle prime 9mila dosi di siero Pfizer-Biontech provenienti dal Belgio.

Due giorni dopo, il 29 dicembre di un anno fa, la campagna di vaccinazione partiva anche a Latina, all'ospedale Goretti, con una macchian organizzativa che si metteva in moto per proteggere prima di tutto chi era in prima linea per affrontare l'emergenza sanitaria. Poi, secondo un calendario fissato dal Governo, le persone fragili e gli anziani fino ad arrivare alle fasce di popolazione via via più giovani. Inifne, i bambini dai 5 anni in su, che dal 15 dicembre scorso possono essere vaccinati nei tre ospedali di Latina, Formia e Fondi.

Zingaretti: "-80% di decessi, ma ancora danni per colpa di egoisti no vax"

Da allora ad oggi sono state somministrate in tutto il Lazio oltre 10 milioni di dosi di siero anti covid, che attualmente coprono il 95% degli adulti e più del 90% degli over 12. Procedono in modo spedito anche le dosi di richiamo, che attualmente ammontano 1,8 milioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, un anno fa i primi vaccini nel Lazio e poi a Latina: ora 10 milioni di dosi somministrate

LatinaToday è in caricamento