Attualità

Coronavirus: Rt a 0.9 nel Lazio, in calo anche l’incidenza. Diminuiscono i pazienti gravi

Il punto della situazione nel Lazio dove si alleggerisce la pressione sulle strutture ospedaliere. Prosegue spedita la campagna vaccinale

L’indice Rt resta sotto l’1, mentre sono ormai sotto la soglia di allerta i tassi di occupazione dei posti letto, sia in terapia intensiva che nell’area non critica, e cala anche l’incidenza: con questi numeri il Lazio si avvia alla riconferma della zona gialla anche questa settimana con l’ordinanza del ministro Speranza attesa per oggi dopo il report dell'Istituto di Sanità e del ministero della Salute.

I dati sono stati resi noti ieri dall’Assessorato alla Sanità della Regione con il consueto bollettino che scatta una fotografia sulla situazione attuale in merito alla diffusione del coronavirus nel Lazio.

Nello specifico l’indice Rt, anche se in lieve aumento rispetto alla scorsa settimana, è a 0.9, mentre l’incidenza scende a 123 per 100mila abitanti, sette giorni fa era a 139 per 100 mila abitanti. Nel Lazio, come detto, si conferma in calo anche il numero dei ricoverati e più in particolare dei pazienti gravi: sempre secondo l’ultimo report regionale, i ricoverati sono 2007, 265 le terapie intensive occupate; esattamente un mese fa, il 6 aprile, il numero dei ricoverati era di 3240, di 396 quello delle terapie intensive occupate. Secondo il dato aggiornato al 6 maggio e riportato sul portale di Agenas, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, la percentuale di posti letto occupati in terapia intensiva è stabile al 28%, scende di un punto percentuale al 31% quella dei posti letto in area non critica (la soglia limite per i primi è del 30%, per i secondi al 40%).

Procede spedita anche la campagna vaccinale, con il nuovo dato record delle 48mila vaccinazioni in un giorno raggiunto nella giornata di mercoledì 5 maggio. Secondo i dati aggiornati alle 9 di oggi e riportati sul sito di Salute Lazio, invece, sono quasi 2 milioni e 200mila le somministrazioni in tutta la regione, con più di 700mila persone che hanno ricevuto anche la seconda dose. Nella provincia di Latina superata la quota delle 150mila vaccinazioni; in 48mila, invece, hanno completato il ciclo con entrambe le dosi. Dalla mezzanotte di sabato 8 maggio, inoltre, partiranno le prenotazioni per la fascia d'età 55 - 54 anni (nati 1966 e 1967). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: Rt a 0.9 nel Lazio, in calo anche l’incidenza. Diminuiscono i pazienti gravi

LatinaToday è in caricamento