rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Coronavirus

Vaccino, quarta dose per over 80 e fragili over 60: si parte in tutto il Lazio. Le informazioni

Le somministrazioni già avviate a Rieti, inizieranno anche nelle altre provincie. A chi è rivolta la quarta dose e come prenotare

Dopo Rieti, sono pronte a partire anche in tutte le altre province del Lazio - la prima regione in Italia - le somministrazioni per la quarta dose di vaccino anti-Covid 19 per le persone di età superiore agli 80 anni e per i fragili over 60. Nel reatino le vaccinazioni sono iniziate già nella giornata di ieri e anche il resto della regione si prepara (a febbraio le somministrazioni erano inziate per le persone estremamente vulnerabili).

Quarta dose nel Lazio per over 80 e fragili over 60

L'annuncio da parte dell’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato con il consueto bollettino di ieri. "Da giovedì 14 aprile al via in tutte le Asl, prenotazioni sul portale regionale secondo le consuete modalità oppure presso il proprio medico di medicina generale o le farmacie. Si ricorda - aggiunge D'Amato - che la vaccinazione con 4 dosi è rivolta a over 80 e over 60 che rientrino nelle categorie di fragilità individuate dal ministero. Ricordiamo inoltre che chi è stato positivo dopo la terza dose (booster) è esentato dal nuovo richiamo".

A indicare  le modalità di somministrazione del secondo booster è stata una nota dei giorni scorsi di ministero della Salute, Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Istituto superiore di sanità (Iss) e Consiglio superiore di sanità (Css), a seguito del pronunciamento di Agenzia europea del farmaco Ema e Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, Ecdc, e alla riunione della Commissione tecnico scientifica (Cts) di Aifa. La nota ha raccomandato "la somministrazione di una seconda dose di richiamo (secondo booster) con vaccino" anti Covid "a mRna nei dosaggi autorizzati per la dose booster, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo".  

Chi può fare la quarta dose di vaccino

Secondo la circolare del ministero della salute, la quarta dose del vaccino contro il coronaviru spetta a tutte le persone con più di 80 anni, agli ospiti delle Rsa e ai fragili tra i 60 e i 79 anni di età (le fragilità sono riportate nella tabella in basso). L'indicazione per la quarta dose di vaccino anti Covid "al momento non si applica ai soggetti che hanno contratto l'infezione da Sars-CoV-2 successivamente alla prima dose di richiamo" è scritto nella nota. Ovviamente non dovranno fare la quarta dose neppure tutte le persone che hanno meno di 60 anni, nonché gli adulti sani (ovvero che non hanno una delle patologie) di età compresa tra 60 e 79 anni.

"Priorità a chi non ha ricevuto la prima dose di richiamo"

Si ribadisce inoltre "la priorità di mettere in massima protezione tutti i soggetti che non hanno ancora ricevuto la prima dose di richiamo, e per i quali la stessa è già stata raccomandata e di promuovere, richiamandone l'assoluta importanza, la somministrazione della quarta dose vaccinale in tutti i soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia di base o a trattamenti farmacologici, e ai soggetti sottoposti a trapianto di organo solido. Si ricorda che per quest'ultima categoria la somministrazione della quarta dose deve essere considerata equivalente a una dose di richiamo, consistendo il ciclo di vaccinazione primaria di tre dosi".

Tabella persone fragili 60 79 anni-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino, quarta dose per over 80 e fragili over 60: si parte in tutto il Lazio. Le informazioni

LatinaToday è in caricamento