rotate-mobile
Giovedì, 23 Marzo 2023
Il punto della situazione

Coronavirus, il Lazio torna a rischio “alto”. Il monitoraggio di Iss e Ministero della Salute

Il report settimanale. Nel Lazio contagi in aumento del 19% e in lieve ripresa anche l’incidenza. Allo stato attuale sono ricoverati 749 positivi

E’ stato pubblicato ieri, venerdì 6 gennaio, il nuovo report con i dati settimanali relativi alla diffusione del coronavirus in tutto il Paese che viene elaborato da Iss e Ministero della Salute. Il monitoraggio tiene conto dell'incidenza dei contagi sul numero di abitanti, dei ricoveri nei presidi sanitari e nelle terapie intensive. 

E proprio secondo questo uultimo report, il Lazio è una delle tre regioni classificate a rischio alto; tutte, insieme a Puglia e Marche, per molteplici allerte di resilienza; dodici sono invece le regioni a rischio moderato e sei quelle classificate a rischio basso. Per quanto riguarda i dati riportati nel bollettino, nella settimana considerata, quella che va dal 30 dicembre al 5 gennaio, i nuovi casi in tutta la regione sono stati 15.451 con un tasso di positività del 17,3%, e 40 i decessi. 

Proprio con il bollettino del 5 gennaio scorso, anche la Regione ha tracciato un bilancio deei sette giorni precedenti che ha fatto registrare un aumento del numero dei contagi, proprio su base settimanale, in aumento del 19%; in crescita anche l’incidenza che è di 269 casi ogni 100mila abitanti; il valore Rt è invece stabile a 0.81. 

Per quanto riguarda invece i presidi ospedalieri, alla data di oggi, sabato 7 gennaio, secondo l’ultimo report diffuso dall’Assessorato alla Sanità del Lazio, in tutta la regione ci sono 749 ricoverati, di cui 722 nei reparti ordinari e 27 nelle terapie intensive. Ad oggi gli attuali positivi in tutto il Lazio sono 45.207. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Lazio torna a rischio “alto”. Il monitoraggio di Iss e Ministero della Salute

LatinaToday è in caricamento