Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità del Lazio in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera

Un test rapido effettuato a tappeto su tutti i residenti del Lazio. Lo ha auspicato l'assessore alla Sanità e Integrazione socio sanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera. 

"La nostra arma contro il Covid-19 deve essere il test rapido a tappeto - ha detto l'assessore al quotidiano - È fondamentale. Per questo mi auguro che arrivi al più presto una validazione scientifica dalle sperimentazioni che stiamo eseguendo". Il riferimento, chiarito sulle pagine del Corriere, è ai test che l'istituto Spallanzani e i medici di base stanno sperimentando sulla popolazione di Nerola, sede di uno dei focolai più preoccupanti del Lazio, e a quello sperimentato dal Policlinico di Tor Vergata. L'obiettivo è quello di raggiungere al più più presto un test scientificamente attendebile con pochi falsi negativi.

Qualora uno di questi dovesse dare le risposte spera te cosa cambierebbe?Chiede il giornalista del Corriere. "Su questo è chiaro come la penso - risponde D'Amato - Come dimostrano i dati siamo la quarta regione d'Italia per numero di tamponi effettuati: oltre 33mila. Ma anche se volessi triplicare lo sforzo, con i tempi di lavorazione degli attuali tamponi (otto ore, ndr) impiegheremmo anni a testare tutta la popolazione. Se il test rapido funziona, lo estendiamo a tutti i sei milioni di abitanti del Lazio". Quanto poi ai contagi nel Lazio e a quelli registrati a Roma, l'assessore alla Sanità ha spiegato che "il caso dei due cinesi a fine gennaio, i primi due malati di Covid-19 in Italia, ci ha dato un vantaggio di 40 giorni sulle altre regioni. Ci ha allertato e ci ha permesso di organizzarci e di non farci cogliere di sorpresa"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento