Attualità

Vaccini anti-Covid: nel Lazio sospese le prenotazioni online per chi ha 65 e 64 anni

La comunicazione dell’Unità di Crisi della Regione: “E’ imminente la nuova circolare del Ministero della Salute che dovrebbe ampliare la fascia di età per la somministrazione del vaccino Astrazeneca"

Dovevano partire alla mezzanotte di lunedì 8 marzo, ma sono state temporaneamente sospese le prenotazioni online per il vaccino contro il coronavirus destinato ai cittadini del Lazio che hanno 65 e 64 anni. La comunicazione nel pomeriggio di oggi da parte dell’Unità di Crisi Covid-19 della Regione.

“Sono temporaneamente sospese le prenotazioni online per gli anni 65 e 64 ovvero i nati nel 1956 e 1957, poiché è imminente la nuova circolare del Ministero della Salute che dovrebbe ampliare la fascia di età per la somministrazione del vaccino Astrazeneca” spiega nella nota l’Unità di Crisi.

“Da fonti ufficiali abbiamo appreso che nelle prossime ore sarà emanata la nuova circolare e per questo motivo si è deciso di sospendere provvisoriamente le prenotazioni affinché vi sia un pieno allineamento con le indicazioni nazionali. I nati negli anni 1956 e 1957 possono comunque continuare a richiedere la vaccinazione presso i propri medici di medicina generale in attesa delle nuove disposizioni. Rimangono inalterate le prenotazioni online per la fascia di età 79-78 ovvero i nati 1942 e 1943 e per le gravi vulnerabilità. Si conferma inoltre che verranno chiuse alle ore 24 di oggi le prenotazioni rivolte al personale scolastico che hanno raggiunto quota 130 mila", conclude l'unità della Regione.

coronavirus_lazio_sospensione_prenotazione_cavvini_under_65-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti-Covid: nel Lazio sospese le prenotazioni online per chi ha 65 e 64 anni

LatinaToday è in caricamento