rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Coronavirus

Lo spettro della variante Omicron, D'Amato: "Bisogna alzare velocemente gli argini"

Ieri nuovo record di vaccini nella regione e l'assessore punta ad accelerare. Si teme "l'effetto raddoppio" dei casi in pochi giorni

"Occorre alzare velocemente gli argini contro la variante Omicron". L'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato spiega che ieri, 16 dicembre, è stato raggiunto un record di vaccinazioni, comprensive anche di prime dosi. Sono state infatti somministra complessivamente 61.800 dosi di vaccino anti covid e, di queste, oltre 4.500 hanno riguardato prime dosi. 

"Nel Lazio - spiega D'Amato - il 30% degli adulti ha eseguito la dose booster e complessivamente 10,3 milioni di somministrazioni totali. La campagna pediatrica ha avuto un buon inizio e confidiamo nel lavoro dei pediatri e nella grande attenzione delle famiglia della nostra regione. Abbiamo un vantaggio da difendere e non dobbiamo abbassare la guardia. Il dato che proviene da New York di casi raddoppiati in tre giorni è un elemento da tenere in forte considerazione. Peraltro uno dei tre casi di variante Omicron rilevati ieri nel Lazio proveniva proprio dagli Stati Uniti. L'effetto raddoppio potrebbe portare a repentini cambi di scenario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo spettro della variante Omicron, D'Amato: "Bisogna alzare velocemente gli argini"

LatinaToday è in caricamento