rotate-mobile
Emergenza Covid-19

Lazio verso la zona gialla: sale l’incidenza, tassi di occupazione negli ospedali oltre i limiti

Dati che se confermati comporterebbero il cambio di fascia già dalla prima settimana di gennaio

Lazio verso la zona gialla. Sono i dati a confermare quella che ormai appare più di una possibilità ventilata ormai da giorni. Il passaggio di colore si potrebbe avere già con la prima settimana di gennaio, così come ha dichiarato anche lo stesso assessore alla Sanità della Regione Alessio D’Amato.

L’incidenza, secondo quanto emerso con il bollettino di ieri in cui era riportato anche il dato record 5.248 nuovi casi di coronavirus in 24 ore, nel Lazio è arrivata a 374 casi per 100mila abitanti, mentre una settimana fa era a 260; l’indice Rt è invece ad 1.08, anche questo in aumento, e i "tassi di occupazione in area medica ed in terapia intensiva - si legge nel report giornaliero della Regione - sono lievemente superiori rispetto al 15% e 10%" (secondo i dati Agenas il primo sono al 17% e il secondo al 16%). Nel bollettino di ieri erano riportati 1.070 positivi ricoverati nei reparti ordinari del Lazio e 147 in terapia intensiva; un numero cresciuto in maniera importante a dicembre se si pensa che ad inizio mese i ricoverarti in area medica erano 696 e 96 le terapie intensive occupate.

“Qualora fossero confermati, questi dati porterebbero come previsto al cambio di colore dalla prima settimana di gennaio” ha aggiunto l'assessore D'Amato.

Un andamento, quello della crescita dei numeri nel mese in corso, che si conferma anche nella provincia di Latina: con il dato aggiornato al 29 dicembre, i contagi totali nel territorio pontino sono stati 6.123, triplicando i 2.603 di novembre; i decessi sono stati 26 mentre i nuovi ricoveri in questi 29 giorni sono stati infatti 84, a fronte dei 51 di tutto novembre.

Con il passaggio in zona gialla non cambierebbe molto nella vita quotidiana dei cittadini sia della provincia di Latina che del resto del Lazio: le misure previste, infatti, oltre all’obbligo dell’utilizzo della mascherina anche all’aperto, comunque già in vigore anche in zona bianca con l'ordinanza di Zingaretti prima ed il decreto di BNatale del Governo poi, comportano limitazioni negli accessi nei locali come ristoranti, pizzerie, bar o pub dove si tornerebbe ad un massimo di 4 commensali per tavolo. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio verso la zona gialla: sale l’incidenza, tassi di occupazione negli ospedali oltre i limiti

LatinaToday è in caricamento