menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, attenzione su Latina. Sindaco Coletta: “Non è furbo chi viola le regole”

Il consueto videomessaggio del primo cittadino in cui ricorda quali sono le disposizioni da seguire: “Dobbiamo autoregolamentarci da noi anche se i controlli aumenteranno”

Consueto appuntamento serale con il videomessaggio del primo cittadino di Latina Damiano Coletta anche ieri, venerdì 13 marzo. Il sindaco ha parlato alla città al termine di una giornata che ha visto un importante aumento dei casi di positività al Coronavirus in provincia, ben 10 tra giovedì e venerdì. Ad aggiornare il dato, ma anche a fornire un quadro della situazione, è stato nel pomeriggio il direttore generale della Asl Giorgio Casati nel corso di una videoconferenza durante la quale è stata puntata l’attenzione su Fondi, una delle situazioni più critiche in provincia dove "si sta creando un cluster preoccupante”, è stato detto, ma anche su Latina e Minturno. 

“Nel capoluogo ci sono alcune persone risultate positive che operano in strutture molto frequentate e quindi ci aspettiamo un possibile incremento dei contagi. La situazione quindi diventa ancora più seria; per questo deve aumentare di molto l’attenzione, verso noi stessi e verso tutte le prescrizioni” ha detto il primo cittadino nel corso del suo videomessaggio rinnovando l’appello a limitare gli spostamenti al massimo e alle sole tre condizioni in cui questo è concesso, per lavoro, per salute e motivi di stretta necessità, perché il principio è sempre lo stesso “non dobbiamo avere contatti”. 

“Qui non si tratta di evitare una norma e dobbiamo autoregolamentarci da noi anche se i controlli aumenteranno e saranno ancora più rigorosi. Non esiste il furbo di turno, perché il furbo di turno rischia di essere un criminale: danneggiando se stessi si danneggia un’intera comunità e un intero Paese”. 

Per quanto riguarda poi le misure adottate in Comune per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, il sindaco Coletta ha ricordato lo smart working che è stato attivato in questa settimana in piazza del Popolo - 100 i dipendenti coinvolti -; “è uno strumento che ci permette di andare avanti con il lavoro e preservare la sicurezza” ha detto. Poi la rimodulazione del trasporto pubblico locale con le linee dirette che saranno garantite per gli ospedali, centri sanitari, per la stazione, e quelle utilizzate dai pendolari; e ancora le operazioni di pulizia straordinaria delle strade e dei marciapiedi e il potenziamento del servizio della spesa e dei farmaci a domicilio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento