rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
L'intervento

Coronavirus, D’Amato: “Contagi in calo nel Lazio. Ma attenzione ad Omicron 5”

La variante, a quanto appare più diffusiva, sta causando un aumento importante dei casi in Portogallo ed in parte della Germania e nel nostro territorio potrebbe avere effetti nel prossimo autunno

I contagi da coronavirus hanno rallentato la loro corsa in queste settimane anche nel Lazio e nella provincia di Latina. Ne sono una testimonianza i numeri registrati nel mese di maggio, che vengono confermati anche in questi primi giorni di giugno. Ma se con l’arrivo dell’estate la speranza è che la curva possa conoscere un’ulteriore flessione, la Regione e l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato guardano comunque con attenzione ai mesi autunnali soprattutto alla luce della diffusione della nuova variante, l’Omicron 5 che sta prendendo piede in particolare modo in Portogallo ed in parte della Germania.

“I casi Covid sono in diminuzione ma guardiamo con attenzione a Omicron 5, per ora più diffusiva, che potrebbe comportare un innalzamento della curva per l’autunno” ha detto D’Amato nel corso della l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, a margine della presentazione in Regione del libro “Laboratorio Nerola - testimonianze dalla zona rossa”. “Per questo - ha aggiunto - chiediamo che arrivino presto i vaccini aggiornati che dovevano essere pronti già da mesi”.

La variante, che in Portogallo si è diffusa, è maggiormente trasmissibile rispetto alle altre sottovarianti del Covid-19 a causa di almeno due mutazioni che le consentono di legarsi alle cellule umane in modo più efficace. La BA.5, così è chiamata, è talmente tanto diffusiva che in terra lusitana, secondo i dati diffusi dall'Università statunitense "Johns Hopkins", i casi di Covid-19 sono  passati dagli oltre 11.000 registrati all'inizio di aprile a circa 28.000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, D’Amato: “Contagi in calo nel Lazio. Ma attenzione ad Omicron 5”

LatinaToday è in caricamento