menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, a Pomezia chiusi giardini e aree per i cani. Sindaco: “Dobbiamo stare a casa”

L’ordinanza del primo cittadino per “evitare assembramenti di persone”

Chiusi tutti i giardini e le aree cani comunali di Pomezia. Questa l'ultima misura decisa per fronteggiare il dilagare del Coronavirus dal sindaco Adriano Zuccalà che ha firmato oggi, sabato 14 marzo, l’ordinanza al fine di “evitare assembramenti di persone". 

“Un provvedimento che si è reso necessario per impedire ai cittadini di riversarsi nei giardini pubblici, con bambini o cani – spiega il Sindaco – Assembramenti di persone, o anche solo passeggiate in gruppo nei parchi possono rendere inutili le misure restrittive adottate in tutto il Paese in queste settimane. Il messaggio è chiaro: dobbiamo stare tutti a casa, uscire solo in caso di vera necessità. 

Le passeggiate, da soli o per portare a spasso i cani, sono consentite esclusivamente nei pressi della propria abitazione, ovviamente con l’obbligo per i padroni di animali di raccogliere le deiezioni canine. Sono consapevole che per ognuno di noi l’isolamento corrisponde a un sacrificio, ma è importante rispettare le indicazioni e le raccomandazioni previste. Solo così potremo tornare alla normalità il prima possibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento