Coronavirus Pomezia, buone notizie dal Comune: “E’ guarita la famiglia del poliziotto”

La notizia data dopo la Conferenza locale per la Sanità. Migliorate le condizioni dell’agente che nei giorni scorsi ha lasciato la terapia intensiva allo Spallanzani

Arrivano ancora buone notizie da Pomezia: sono guariti i componenti della famiglia del poliziotto di Torvaianica anche loro risultati positivi, ad inizio mese, al coronavirus. La notizia è stata data dal Comune al termine della Conferenza locale per la Sanità che ieri si è riunita, in via telematica, per fare il punto sulla situazione di emergenza legata al Covid19.

Tutti i sindaci della Asl RM 6 presenti hanno condiviso con l’azienda sanitaria il piano di implementazione del Nuovo Ospedale dei Castelli, che prevede un incremento dei posti letto dedicati ed un’ottimizzazione delle aree interne per fronteggiare l’emergenza ed accogliere un numero più elevato di pazienti in degenza. Già da oggi sono operativi ulteriori 23 posti di pneumologia Covid19, che arriveranno a 73 posti dedicati. Entro sabato 28 marzo saranno disponibili ulteriori 7 posti di terapia intensiva.

“La Asl ha attivato un sistema di prevenzione e controllo sanitario mantenendo un contatto costante con tutti i sindaci delle città di competenza, impegnandosi a fornire con cadenza quotidiana il quadro clinico aggiornato dei casi positivi e in isolamento domiciliare - ha spiegato il Comune di Pomezia in una nota -. Durante la riunione è stato tracciato il quadro della situazione attuale nel distretto RM6: ad oggi si registrano 1.800 persone in sorveglianza sanitaria e 6 decessi; il poliziotto di Pomezia ha lasciato la terapia intensiva ed è in miglioramento, i suoi componenti familiari sono guariti, così come uno dei compagni di classe del figlio. I dati di oggi vedono 35 nuovi casi positivi e 144 persone uscite dall’isolamento domiciliare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stato un confronto costruttivo – ha commentato il primo cittadino Adriano Zuccalà, che presiede la conferenza –. Noi sindaci abbiamo condiviso con la Asl la necessità di rendere ancora più efficiente il Nuovo Ospedale dei Castelli aumentando i posti letto dedicati ai malati di Covid19 e alla terapia intensiva. Abbiamo condiviso anche la necessità di un’analisi dettagliata sulla possibile estensione del contagio nelle prossime settimane. In questa fase così delicata siamo tutti in prima linea per cercare di arginare il contagio e avere un quadro completo e un modus operandi condiviso può sicuramente agevolare il lavoro di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento