menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autocertificazione, spostamenti e controlli: le regole per le feste di Natale

La circolare del Viminale, inviata anche ai prefetti, sul Dpcm del 3 dicembre e sul Decreto Legge

Spostamenti nel periodo compreso tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, autocertificazioni, controlli: questi alcuni dei punti nodali della circolare pubblicata dal Ministero dell'Interno sulle misure di contenimento e gestione dell’emergenza coronavirus in vista delle feste natalizie del Dpcm del 3 dicembre e sul decreto legge del 2 dicembre n. 158 2.

Il testo della circolare firmata dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi e inviata anche ai prefetti specifica alle pagine 2 e 3 che, pur essendo vietati nei periodi indicati gli spostamenti tra regioni “salvo che non ricorrano comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute” e nei giorni del 25 e 26 dicembre e dell’1 gennaio anche tra comuni, è possibile sia fare visita a parenti e amici soli "non autosufficienti" che tornare a casa. Nello specifico:
- resta comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma e nei giorni del 25 e 26 dicembre e dell’1 gennaio anche in altro comune;
- tra le situazioni di necessità, "può farsi rientrare, a mero titolo di esempio, l’esigenza di raggiungere parenti, ovvero amici, non  autosufficienti, allo scopo di prestare ad essi assistenza, secondo quanto già chiarito in apposita FAQ pubblicata sul sito web del Governo".

Va però sottolineato, spiegano su Today, che in questi casi sarà necessario compilare il modulo autodichiarazione (la cosiddetta autocertificazione). Si vigilerà sugli spostamenti ma nell'autodichiarazione, tra "le situazioni di necessità", sarà dunque possibile inserire "l'esigenza di raggiungere parenti, ovvero amici non autosufficienti".

Con la stessa circolare, il Viminale raccomanda i prefetti “di voler pianificare, nell'ambito dei lavori del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, mirati servizi di controllo del territorio, specie in prossimità delle festività natalizie, dedicando particolare attenzione alle aree di maggiore affollamento, in cui si possono verificare fenomeni di inosservanza, anche involontaria, delle misure di distanziamento interpersonale''. Allo scopo ''andranno opportunamente sensibilizzati tutti gli attori della sicurezza urbana coinvolti nel dispositivo di controllo, tenuto conto della necessità di rafforzare le risorse in campo in ragione della maggiore gravosità dell'impegno'', prosegue. ''Analoga attenzione andrà rivolta ai controlli da effettuarsi sulle principali arterie di traffico e sui vari nodi delle reti di trasporto’'.

Tutti i particolari su Today


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento