Attualità

Coronavirus Sabaudia, il Comune: “Nessuna emergenza. Ma vietato abbassare la guardia”

Delicata la settimana dopo la scoperta della positività dei due bagnini. Amministrazione: “Importante l’attività di monitoraggio del territorio da parte della Asl”. Annullati i fuochi per il 15 agosto e per la festa di fine estate

E’ stata una settimana delicata quella appena trascorsa a Sabaudia dopo la scoperta della positività al coronavirus dei due bagnini che ha portato alla chiusura di altrettanti stabilimenti e di alcuni esercizi. E mentre proseguono le attività di verifica e monitoraggio, con un continuo e serrato confronto tra Comune e Asl di Latina, è la stessa Amministrazione a fare il punto della situazione. “Seppur delicata e meritevole di particolare attenzione, allo stato attuale la situazione appare sotto controllo con esiti di sierologici e tamponi quasi completamente negativi, sia per quanto riguarda la popolazione indiana sia in relazione ai due stabilimenti coinvolti per la positività dei rispettivi bagnini”. Uno dei due tra l’altro – il Lido Azzurro – ha già ottenuto la revoca dell’ordinanza di chiusura e dal 6 agosto ha ripreso tutte le attività. Riaperti anche gli esercizi commerciali del centro, temporaneamente chiusi per le opportune operazioni di sanificazione. Restano ancora interdetti, come da ordinanza sindacale, il chiosco Il Gabbiano e l’Associazione Studio Fitness.

“Le notizie rimbalzate sugli organi di informazione locale e nazionale non devono creare allarmismo tra la popolazione residente e turistica. Sabaudia non ha registrato focolai e le autorità competenti, guidate dalla Asl di Latina, stanno procedendo con tutte le attività di controllo e prevenzione atte a scongiurare situazioni emergenziali: centinaia i tamponi effettuati a seguito dell’attività di contact tracing dopo la positività dei due bagnini e di una ragazza ma tutti hanno avuto esiti negativi. Anche in merito alla popolazione indiana, nei confronti della quale nelle settimane scorse l’Asl ha effettuato i test sierologici e tamponi su diverse centinaia di persone, la situazione appare del tutto delimitata con il riscontro di pochissimi casi di positività. Ma questo non ci autorizza ad abbassare la guardia e ad allentare le misure di contrasto e contenimento, piuttosto rappresenta una chiamata alla responsabilità per tutti noi, perché è solo rispettando le prescrizioni oramai ben note che si può tornare alla vita normale ante Covid, fruendo liberamente del mare, delle strutture ricettive, degli eventi di piazza e di qualsiasi altra attività quotidiana” hanno commentato il sindaco Gervasi e il consigliere delegato Luca Danesin, che tornano a ringraziare l’Asl di Latina per l’importante e massiccio lavoro che sta svolgendo sul territorio a tutela della salute pubblica.

Il sold out della prima serata di Sabaudia Studios – Festival del Cinema Italiano, svoltosi nel completo rispetto delle misure di contrasto e contenimento, è evidenza di una città che vuole tornare alla normalità e alla vita sociale ma che al contempo deve mirare alla totale tutela della salute e sicurezza pubblica. “Ragion per cui - proseguono dal Comune -, vista anche la notevole affluenza di turisti e visitatori di queste settimane, l’Amministrazione, dopo accurato confronto con le autorità sovraordinate e di Pubblica Sicurezza, sta valutando l’adozione di misure straordinarie nella settimana di Ferragosto per garantire a cittadini e turisti una città sicura”. Intanto sono stati annullati gli spettacoli pirotecnici programmati per il 15 agosto e per la festa di fine estate, pur mantenendo invariato il cartellone di eventi. “Il nostro è solo un arrivederci con l’auspicio di tornare presto a godere delle tradizioni della nostra città, nel segno dell’intrattenimento e dell’aggregazione sociale” hanno poi concluso l’assessore alle Attività Produttive, Emanuela Palmisani, e il delegato agli eventi Gianluca Bonetti. 

Resta in vigore l’ordinanza balneare (n.42 del 31/07/2020) pubblicato in albo pretorio, con divieti, prescrizioni e norme comportamentali all’interno dell’arenile pubblico e nelle strutture, nell’ambito della stagione balneare compresa tra il 29 maggio e il 30 settembre 2020. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Sabaudia, il Comune: “Nessuna emergenza. Ma vietato abbassare la guardia”

LatinaToday è in caricamento