Attualità

Contagi nella comunità indiana di Sabaudia: arriva la zona rossa a Bella Farnia

Le limitazioni interesseranno l'intera popolazione residente nella zona. Lo screening del 29 aprile ha consentito di scoprire altri 86 positivi

Foto: profilo Facebook sindaco Giada Gervasi

I provvedimenti restrittivi che si ipotizzavano nella serata di ieri sono stati ufficializzati oggi, 30 aprile: scatta un'altra zona rossa in provincia di Latina. Si tratta però di una "micro" zona rossa limitata alla sola frazione di Bella Farnia, nel comune di Sabaudia, dove risiede una vasta comunità di cittadini indiani che proprio ieri è stata sottoposta ad uno screening sanitario organizzato dalla Asl. Gli oltre 550 tamponi effettuati hanno consentito di rilevare la positività di 86 persone, un tasso comunque elevato di casi che preoccupa le istituzioni locali e che impone di correre ai ripari per monitorare la situazione e contenere la diffusione del contagio.

Le restrizioni interesseranno tutta la popolazione residente nella frazione, con spostamenti consentiti solo per i già noti motivi di necessità, salute e lavoro.

Nella serata di ieri il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi ha individuato due strutture del territorio da mettere temporaneamente a disposizione per le quarantene controllate. Proprio questa mattina dunque sono iniziate le operazioni di trasferimento dei positivi dalle loro abitazioni. Ora inizia per la Asl il complesso lavoro di tracciamento dei contatti di tutti i positivi, che richiederà diversi giorni di tempo. Poi, gli screening continueranno toccando anche altri comuni della provincia interessati da una massiccia presenza di lavoratori indiani. Dalla prossima settimana si prevede infatti di allestire un centro per tamponi a Terracina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi nella comunità indiana di Sabaudia: arriva la zona rossa a Bella Farnia

LatinaToday è in caricamento