Coronavirus a Santi Cosma e Damiano, rassicura il sindaco: “Link sotto controllo”

Il punto del primo cittadino dopo i due nuovi casi di ieri: il primo è un contatto del giovane tornato in paese per Ferragosto e il secondo di rientro dalla Sardegna. Negativi i tamponi effettuati venerdì

Sono stati due i nuovi contagi confermati ieri dalla Asl, con il consueto bollettino, a Santi Cosma e Damiano chiamata a fare i conti, come non era mai accaduto durante la fase più acuta dell’emergenza, con la diffusione del coronavirus. E’ stato il sindaco Franco Taddeo nella serata di ieri, sabato 22 agosto, a fare il punto della situazione al termine di un’altra importante giornata (questo il link). Decine sono stati, e sono ancora in corso, i tamponi effettuati dopo i primi casi accertati nel paese della provincia pontina che conta poco meno di 7mila abitanti. I test eseguiti nella giornata di venerdì sono tutti negativi compresi quelli sul primo cittadino e la sua famiglia. 

Due nuovi casi

Per quanto riguarda i due nuovi contagi, uno è legato, ha spiegato il primo cittadino Franco Taddeo, “al gruppo del giovane di San Cosma che è rientrato in paese per trascorrere Ferragosto con la sua famiglia e con altri parenti in ferie da noi. Il giorno di Ferragosto hanno pranzato tutti insieme, famigliari e parenti, per un numero di circa 13 persone”. Ai tamponi sono risultati contagiati in 9, tra cui “un intero nucleo famigliare di 4 persone, non residenti da noi ma fuori provincia. Pertanto questo link di contagio è circoscritto e sotto controllo, assistito dalla AUSL e dal Comune” ha assicurato il sindaco. I 9 contagiati sono isolati tutti in 2 fabbricati vicini.

Il secondo contagiato è un giovane asintomatico rientrato dalle ferie in Sardegna, poco prima di Ferragosto. “Dopo il rientro - spiega il primo cittadino - ha frequentato, ignaro, alcuni amici contagiati. Assoggettato a tampone, durante l'indagine epidemiologica, è risultato positivo. Il giovane è stato molto prudente in quanto appena saputo della positività degli amici si è immediatamente isolato in casa pur non avvertendo sintomi. Si può asserire dunque che la tracciabilità del virus, per i due link, è sotto controllo”.

Coronavirus a Santi Cosma e Damiano: il punto

Facendo il punto della situazione due sono i casi che ad Aprile sono stati registrati a Santi Cosma e Damiano e sono ormai guariti da tempo, a questi se ne aggiungono 14 di questi giorni: 9 nel link di solo parenti e famigliari, concentrati in quarantena in due fabbricati vicini, a cui se ne aggiungono 5 di cui uno con sintomi e 4 asintomatici, tutti in quarantena da diversi giorni. “Alla luce dei fatti e del lavoro portato avanti - prosegue ancora Taddeo -, le autorità preposte ritengono che non esistano motivazioni per la costituzione della zona rossa, così come ventilato da alcune voci inadeguate. Il Comando dei Vigili Urbani, in concerto con la Forza Pubblica, ha istituito un servizio di vigilanza e controllo per eventuali allontanamenti volontari delle persone contagiate”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appello ai cittadini

Poi il consueto appello ai cittadini. “Ribadiamo a tutti i cittadini, di ogni età, di fare la propria parte, rispettando in ogni luogo le misure anti-Covid 19 (mascherina, distanziamento sociale, igiene, ecc.). Non bisogna frequentare luoghi di assembramento, dove le misure anti-Covid non siano sufficientemente garantite da parte del gestore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento