Attualità

La misure di sicurezza per l'estate discusse in prefettura: un referente covid per ogni struttura ricettiva

Ieri, 9 luglio, la riunione convocata dal prefetto con Asl, forze dell'ordine e sindaci dei comuni costieri

Vertice in prefettura, con i sindaci dei comuni costieri, le forze dell'ordine e la Asl, sulle linee da adottare durante la stagione estiva per contenere la diffusione dei contagi da covid. L'incontro ha sostanzialemente introdotto alcune notività che diventeranno operative nei prossime giorni. La più importante riguarda la figura del referente covid che dovrà essere introdotta in ogni struttura ricettiva della provincia pontina, dagli alberghi ai B&B fino ai campeggi e ai residence per le vacanze. Si tratta di una persona, individuata dalla stessa struttura, che dovrà essere formata dalla Asl e che avrà l'incarico di comunicare direttamente con l'azienda sanitaria di Latina informando dell'eventuale presenza di positivi. In questo modo sarà possibile per la Asl intervenire tempestivamente e adottare tutte le misure di sicurezza necessarie a contenere la diffusione del contagio. La misura sarà discussa in una nuova riunione convocata dal prefetto per la prossima settimana, a cui parteciperanno anche le associazioni di categoria.

Ma si fa il punto anche sulla necessità di maggiori controlli e sul rispetto di alcune regole basilari che ormai ovunque sembrano essere state subito dimenticate. Controlli rafforzati dunque nelle attività di ristorazione, bar, stabilimenti balneari e locali della movida. E anche sui mezzi pubblici, comprese le navette che portano in spiaggia.

Un altro punto riguarda poi i trasporti per le isole pontine, dove ci saranno aree covid per consentire il rientro di eventuali turisti positivi.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La misure di sicurezza per l'estate discusse in prefettura: un referente covid per ogni struttura ricettiva

LatinaToday è in caricamento