menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, vertice in Prefettura con i sindaci: nel sud pontino riaprono le scuole

Il prefetto Trio ha convocato i primi cittadini dopo il caso della donna trasferita dal pronto soccorso di Formia e ricoverata allo Spallanzani

E’ in corso nel palazzo della Prefettura di Latina un vertice sul nuovo Coronavirus. Il prefetto di Latina Maria Rosa Trio ha convocato tutti e 33 i sindaci pontini per fare il punto della situazione dopo il caso di positività al Covid-19 registrato nella provincia di Latina. All’incontro presente anche il direttore generale della Asl Giorgio Casati.

Al centro dell’attenzione le misure che sono state adottate dai sindaci dei comuni del sud pontino e le ordinanze che sono state emanate nella serata di ieri dopo la conferma del caso positivo della signora della provincia di Cremona che era in visita da alcuni parenti a Minturno e che, dopo aver accusato i primi sintomi, è andata al pronto soccorso di Formia prima di essere trasferita allo Spallanzani di Roma dove ora risulta ricoverata.

Il direttore della Asl ai cittadini: "Questi i comportamenti da seguire" - Il video

Nel corso della riunione è stato ribadto che nella provincia di Latina, così come nel resto del Lazio, non esiste un focolaio, dal momento che fino ad oggi è stato registrato un solo caso e non autoctono, e che il territorio pontino, ed in particolare zona sud, non rientra nella zona rossa nè tantomeno nella zona gialla. Di conseguenza sulla base del decreto legge del 2 marzo risultano inefficaci le ordinanze continginbili ed urgenti adottate dai sindaci; questo significa che le scuole dove ne era stata disposta la chiusura dovranno ora essere riaperte. Proprio in base allo stesso decreto, rimangono valide le precauzioni indicate dal decalogo ministeriale ed è stato ribadito il divieto di rivolgersi al Pronto Soccorso in caso di sintomatologia simil-influenzale, con il suggerimento di telefonare al medico di medicina generale o al numero verde 1500. Se si chiama da una zona con il prefisso telefonico 06 è possibile mettersi in contatto anche con il 112, per tutti gli altri prefissi del Lazio 800 118 800

A Minturno riaprono le scuole. Sindaco: "Ritiro le ordinanze" - Il video 

I sindaci tre Comuni di Formia, Gaeta e Minturno nella serata di ieri avevano deciso in accordo di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado dalla giornata di oggi, martedì 3 marzo, fino a sabato 7, come avevano fatto anche le Amministrazioni di Spigno Saturnia e Castelforte mentre a Santi Cosma e Damiano e di Itri era stata disposta la sospensione delle attività didattiche solo per la giornata di oggi. A Minturno il sindaco Stefanelli aveva disposto oltre che la chiusura di tutte le scuole e gli asili, pubblici e privati, di ogni ordine e grado anche quella del centro diurno "Le Sirene", dei centri anziani e degli oratori parrocchiali; la sospensione di manifestazioni pubbliche a carattere ludico, sportivo o culturale; la sospensione di apertura al pubblico di musei e luoghi di cultura; la sospensione dell'attività di ricezione degli utenti degli uffici pubblici fatta salva l'erogazione di servizi essenziali. 

Coronavirus: le disposizioni dei sindaci

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento