menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, rischio fine settimana in zona rossa anche a Latina. Le ipotesi dal 7 gennaio

In giornata un nuovo vertice del Governo in vista di un provvedimento alla scadenza del Decreto Natale. Allo studio una nuova stretta

Ipotesi di nuove restrizioni in provincia di Latina e in tutto il resto d'Italia dopo le feste. È previsto in giornata un nuovo vertice del Governo in vista di un nuovo provvedimento dopo il 7 gennaio. Si lavora per chiudere a breve l'ordinanza ponte del ministro della Salute Roberto Speranza, in vigore fino al 15 gennaio, data di scadenza dell'ultimo Dpcm. Non si esclude che il provvedimento possa essere firmato anche entro stasera.

Tra le ipotesi che circolano in queste ore c'è quella dell'Italia in zona gialla per 2 giorni con il nodo scuola da sciogliere. Poi  zona arancione nel weekend del 9-10 gennaio ma con misure e regole più restrittive per quanto riguarda gli spostamenti e l'apertura di bar e ristoranti. L'obiettivo è quello di arginare la diffusione del virus che continua a dilagare. Questo è al momento il quadro che si delinea in vista della scadenza del decreto Natale, in vigore fino al 6 gennaio.

In ogni caso si prevede una stretta per il prossimo fine settimana con divieto di ricevere più di due persone a casa, limitazioni agli spostamenti, che saranno consentiti solo all'interno del comune, e regole restrittive per bar e ristoranti. Resterebbe in vigore lo schema della suddivisione dell'Italia in fasce di diverso colore: zona rossa, zona arancione e zona gialla,  ma con criteri di valutazione e parametri più severi associati all'indice Rt. 

Nel confronto serrato tra Governo e Regioni resta al centro il tema della scuola. L'orientamento è quello di riprendere le lezioni in presenza al 50% per le superiori dal 7 gennaio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento