Diocesi, nuove nomine per le parrocchie di San Luca a Latina e San Valentino a Cisterna

A San Luca don Fabrizio Cavone è parroco accanto a monsignor Mario Sbarigia mentre a San Valentino don Angelo Buonaiuto diventa Amministratore parrocchiale

Due nuove nomine per le parrocchie di San Luca a Latina e San Valentino a Cisterna. Nei giorni scorsi il vescovo Mariano Crociata ha proceduto alle nomine “per provvedere sempre meglio alla celebrazione del culto divino ed alla adeguata cura pastorale dei fedeli”.

La prima nomina, spiegano dalla Diocesi, riguarda la parrocchia di San Luca a Latina dove da giovedì scorso è parroco anche don Fabrizio Cavone sempre accanto a monsignor Mario Sbarigia. Si tratta, viene spiegato, “di una situazione giuridica nuova per la nostra diocesi”; infatti, il vescovo Mariano Crociata ha adottato la possibilità dei “parroci in solidum”, così come prevista dal Diritto Canonico. Nel suo decreto firmato il 4 gennaio scorso monsignor Crociata spiega: “Affido in solidum la cura pastorale di S. Luca in Latina al Rev.mo Mons. Mario Sbarigia, che rimane Parroco con tutte le facoltà connesse al suo ufficio e con il ruolo di Moderatore nell’esercizio della cura pastorale, e al Rev. Don Fabrizio Cavone”.

Dunque, due parroci a pieno titolo i quali concorderanno tra loro le attività da condurre in parrocchia. A don Mario, in quanto moderatore, spetterà “l’incarico di dirigere l’attività comune e di rispondere di essa di fronte al vescovo”, oltre a mantenere il ruolo di legale rappresentante della parrocchia agli effetti civili. Don Fabrizio Cavone resta comunque anche parroco di San Domenico Savio, a Terracina. Proprio per la sua esperienza e per la conoscenza pregressa della parrocchia di San Luca, vi era stato da vice parroco, il vescovo ha ritenuto opportuno dispensare don Cavone dalla presa di possesso dell’ufficio.

La seconda nomina, invece, riguarda don Angelo Buonaiuto – attualmente parroco a Cori – che diventa anche Amministratore parrocchiale di San Valentino a Cisterna di Latina (resta come vicario parrocchiale don Paride Bove). Qui la nomina è stata necessaria per supplire alla vacanza dell’ufficio dopo il decesso di don Livio Fabiani, lo storico e stimato parroco di San Valentino, avvenuta nei mesi scorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento