L’estate al mare a Fondi: le regole per stabilimenti balneari e spiagge libere

L’ordinanza dal vice sindaco Maschietto. L’appello alla responsabilità dei cittadini per “far garantire il rispetto delle prescrizioni stabilite nell’interesse della sicurezza sanitaria collettiva”

Come sarà l’estate quest’anno al mare di Fondi? Nei giorni scorsi il vice sindaco Beniamino Maschietto ha emanato l’ordinanza con cui si dispongono le misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da coronavirus per le attività turistiche (stabilimenti balneari e spiagge libere). L’ordinanza è entrata in vigore lo scorso 29 maggio, giorno di avvio della stagione balneare. 

L’ordinanza, spiega Maschietto, “è stata emanata nel rispetto dei contenuti delle linee guida allegate all’ordinanza della Regione Lazio del 19 maggio scorso, che si applicano agli stabilimenti balneari, alle spiagge attrezzate e alle spiagge libere. Oltre il 70% delle spiagge del nostro territorio sono e restano libere, e l’impegno dell’Amministrazione comunale è quello di utilizzare nel migliore dei modi le risorse stanziate dalla Regione Lazio per rendere il più possibile fruibili proprio i tratti di spiaggia libera nel rispetto delle misure di prevenzione finalizzate a scongiurare il contagio da Covid-19”.

Il provvedimento individua particolari e rigorose condizioni di accesso e di utilizzo degli arenili, sia per le aree in concessione a privati che per quelle libere, ai fini del mantenimento del distanziamento sociale. In modo particolare, le spiagge libere sono state suddivise in due tipologie. Quelle non delimitate si estendono da località Capratica partendo dalla concessione del lido San Salvador in direzione Sperlonga, fino al confine comunale; da località Rio Claro – dalla concessione assegnata alla Coop. Marina di Rio Claro – fino al Canale Canneto a confine con Terracina. Quelle delimitate interessano il tratto da località Capratica, partendo dalla concessione del lido San Salvador, fino alla località Rio Claro a confine con la concessione assegnata alla Coop. Marina di Rio Claro. 

“Sulle spiagge non delimitate – viene spiegato - sarà predisposta una adeguata cartellonistica riportante le indicazioni e le modalità per poter fruire dell’arenile e individuare autonomamente uno spazio di circa 16 mq al fine di garantire il distanziamento sociale. Sulle spiagge delimitate questo spazio di circa 16 mq sarà preventivamente delimitato ed individuato per facilitarne l’utilizzo. Ogni spazio potrà ospitare al massimo cinque persone e comunque bisognerà garantire la distanza interpersonale di un metro da soggetti diversi da quelli con cui si è fatto accesso all’arenile”. 

“In ogni caso – precisa il vice sindaco –si rivolge appello alla responsabilità civica di tutti i frequentatori, al fine di aiutare l’Amministrazione comunale a far garantire il rispetto delle prescrizioni stabilite nell’interesse della sicurezza sanitaria collettiva. E’ fatto assoluto divieto di creare forme di assembramento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche quest’anno in alcuni tratti di arenile libero non in concessione saranno presidiati da noleggiatori di ombrelloni, che non possono essere preposizionati. I noleggiatori saranno comunque responsabili della verifica del mantenimento della distanza nell’area, sia per quanti usufruiscono delle attrezzature in noleggio che per coloro che utilizzano attrezzature proprie. La Polizia Locale procederà alla verifica del rispetto del distanziamento fisico e sociale e del corretto posizionamento delle strutture balneari. Allo stesso scopo l’Amministrazione comunale potrà anche sottoscrivere apposite convenzioni con associazioni di volontariato e/o cooperative sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento