Giornata dell'Unità Nazionale: cerimonia con gli studenti. Onorificenza a 12 cittadini pontini

Le celebrazioni al teatro Ponchielli. Il prefetto Trio ha ricordato i valori di cittadinanza e di identità nazionale che sono alla base della nostra Repubblica

Si è svolta nella mattinata di oggi, 18 marzo, la cerimonia al teatro Ponchielli di Latina per la “Giornata dell'Unità Nazionale, della Costituzione, dell'Inno e della Bandiera”. Una cerimonia organizzata dalla Prefettura di Latina realizzata con la collaborazione dell'Istituto Comprensivo Alessandro Volta, del Liceo Artistico Statale e del Liceo Alessandro Manzoni di Latina.

Hanno preso parte circa 200 persone tra autorità civili, militari e religiose e numerosi studenti. Il prefetto Ma ria Rosa Trio nel suo intervento, dopo i saluti iniziali rivolti a tutti i partecipanti, ha ricordato come la data del 17 marzo rappresenti, più di ogni altra, i valori di cittadinanza e di identità nazionale che sono alla base della nostra Repubblica.

Rivolgendosi ai ragazzi, ha ricordato il “Risorgimento e l’importanza degli ideali che i protagonisti di quel periodo hanno difeso nell’intento di realizzare quello Stato Unitario che nella giornata odierna viene celebrato; ideali di una nazione libera e di un’Italia Unita che sono le radici della nostra Patria e i principi fondamentali della nostra Costituzione”.

“Appartenere a una Nazione - ha detto il sindaco di Latina Damiano Coletta - significa sentirsi parte di essa, avere la responsabilità di essere cittadini con diritti e doveri come quello dello solidarietà politica, economica e sociale. È in nome della solidarietà che il nostro Paese deve trovare coesione”.

Nell'ambito dell'evento, sono state consegnate le Onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana a 12 cittadini pontini che si sono distinti nell'ambito lavorativo e sociale (foto in basso).

giornata_unita_nazionale_2019_onorificenze-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I diversi momenti della manifestazione sono stati accompagnati dall'esecuzione, in musica e narrazione, di brani risorgimentali, a cura dei ragazzi del Volta e del Liceo Manzoni, mentre gli alunni dell’Istituto Artistico - che hanno realizzato anche il manifesto della cerimonia nell’ambito del progetto di alternanza scuolalavoro con la Prefettura -, in collaborazione con l’E.N.S. di Latina hanno presentato l’Inno d’Italia nel linguaggio dei segni. La Cerimonia si è conclusa con l’esecuzione, da parte del ragazzi del Coro dell Volta, del brano tratto dall’”Ermani” di Giuseppe Verdi “Si ridesti il Leon di Castiglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento