rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Il 27 gennaio / Cori

Giorno della Memoria, Cori ospite del sindaco di Oświęcim. Studenti in visita al campo di Auschwitz

La delegazione, in virtù del gemellaggio con la città polacca, partecipa alle celebrazioni ufficiali per la Giornata Mondiale della Memoria e per il 78° anniversario della liberazione del campo nazista

Si celebra oggi, 27 gennaio, il Giorno della Memoria per commemorare le vittime dell’olocausto. E protagonisti di molte delle iniziative in programma saranno anche gli studenti pontini - una cerimonia è stata organizzata anche dalla Prefettura al teatro Ponchielli di Latina - Molti ragazzi di diverse scuole della provincia sono infatti partiti nei giorni scorsi per il Viaggio della Memoria che li porterà anche a visitare i luoghi in cui è stata scritta una delle pagine più atroci della storia dell’uomo. 

Tra di loro anche una delegazione di studenti coresi; 10 giovani della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale Cesare Chiominto, infatti, insieme a due insegnanti hanno intrapreso anche quest’anno il Viaggio della Memoria, grazie al contributo dell’Amministrazione comunale di Cori, che è Comune capofila del progetto per la provincia di Latina. Legata a Oświęcim (nota come Auschwitz) dal Patto di Gemellaggio suggellato nel 2017, Cori parteciperà con una rappresentanza comunale composta dal sindaco, Mauro De Lillis, dalla delegata ai Gemellaggi, Sabrina Pistilli, e dal delegato alla Cultura, Michele Todini.

Per i ragazzi è previsto il passaggio nei luoghi dove si sono consumati gli orrori del nazismo: la visita arriverà anche al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau e al quartiere ebraico di Cracovia.
Mentre oggi, invece, la delegazione di Cori, in virtù del gemellaggio con la città polacca, partecipa alle celebrazioni ufficiali per la Giornata Mondiale della Memoria 2023 e per il 78° anniversario della liberazione del campo nazista. Dopo la deposizione dei fiori ai piedi del Monumento ai caduti della città al campo di Auschwitz-Birkenau è prevista la cerimonia commemorativa con momenti di preghiera e raccoglimento e l’omaggio al Monumento dedicato alle vittime della Shoa. Nell’ambito del programma è inoltre previsto un incontro fra tutte le delegazioni (rappresentanti le città gemellate con Oswiecim) presso l’International Youth Meeting Center di Oswiecim per confrontarsi sulla difficile situazione internazionale e la guerra Russia-Ucraina.

“Essere presenti alle celebrazioni ufficiali per la Giornata della Memoria – ha detto il primo cittadino Mauro De Lillis – è un privilegio e un onore per la comunità di Cori, attenta da sempre alla memoria di quei fatti che sconvolsero l’intera umanità. Dobbiamo sempre continuare a ricordare – insiste De Lillis - affinché ciò che è accaduto non si ripeta. La partecipazione a tali eventi rappresenta per Cori un importante onore e contemporaneamente un modo per rafforzare i profondi legami di amicizia che la legano ormai da lunghi anni a Oświęcim”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno della Memoria, Cori ospite del sindaco di Oświęcim. Studenti in visita al campo di Auschwitz

LatinaToday è in caricamento