rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Le iniziative

Aiuti all’Ucraina, task force comunale al lavoro. Latina si prepara ad accogliere i profughi di guerra

Dove e come possono essere donati nel capoluogo beni per la popolazione ucraina. Il sindaco Coletta ha anche partecipato alla riunione in Prefettura per fare il punto sulle modalità di accoglienza e assistenza dei profughi in arrivo sul nostro territorio

Subito operativa la task force comunale per il coordinamento e l’organizzazione degli aiuti offerti dalla comunità di Latina alla popolazione ucraina piombata nell'incubo della guerra dopo l'attacco della Russia della notte fra il 23 e il 24 febbraio. La task force composta dai Servizi comunali Welfare, Polizia Locale e Protezione Civile, da Croce Rossa Italiana, Rete degli studenti medi, Mediatori interculturali dell’Approdo, Refugees Welcome Italia si è riunita ieri sera per la prima volta per fare il punto della situazione.

La Protezione Civile comunale si è già attivata per fornire supporto logistico alle varie iniziative che su base volontaria le associazioni porteranno avanti. Intanto chiunque voglia donare beni di prima necessità può recarsi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 presso la sede de “L’Approdo” in via Terenzio n. 30.  Da venerdì 4 marzo sarà possibile donare anche presso la sede del Centro Operativo Comunale di via Cervone 2. La raccolta presso il Coc è attiva il lunedì e il mercoledì dalle 10 alle 12 e il venerdì dalle 15 alle 17; aranno raccolti vestiti puliti e già suddivisi per donne e bambini, cibo in scatola e a lunga conservazione, prodotti per l’igiene, pannolini, salviette umidificate e omogeneizzati.

Da oggi, inoltre, è attivo l’indirizzo di posta elettronica aiutiucraina@comune.latina.it al quale possono rivolgersi associazioni e gruppi spontanei di cittadini con una duplice funzione:
- chiedere il ritiro da parte della Protezione Civile comunale dei beni di prima necessità raccolti autonomamente;
- comunicare la disponibilità di posti letto da offrire gratuitamente a persone provenienti dalla zona di guerra (sarà cura dei Servizi Sociali ricontattare coloro che hanno dato disponibilità).

“L’Amministrazione - dichiarano da piazza del Popolo - intende ringraziare le cittadine e i cittadini che hanno già effettuato donazioni e in particolare l’associazione ‘L’Approdo’ che nei giorni scorsi ha dato il via alla raccolta nella propria sede di via Terenzio”.

L’accoglienza dei profughi

Intanto nella mattinata di oggi il sindaco Damiano Coletta e la sua vice e assessora al Welfare Francesca Pierleoni hanno partecipato a una riunione presieduta dal prefetto Maurizio Falco, alla presenza del questore Michele Spina, per fare il punto sulle modalità di accoglienza e assistenza della popolazione ucrainain fuga dalla guerra  in arrivo sul nostro territorio. Comune e Prefettura opereranno di concerto per monitorare l’andamento dei flussi e fornire una adeguata risposta in funzione delle risorse disponibili.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuti all’Ucraina, task force comunale al lavoro. Latina si prepara ad accogliere i profughi di guerra

LatinaToday è in caricamento