rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Le inziative

Emergenza Ucraina: Aprilia e Fondi in prima linea al fianco dei profughi in fuga dalla guerra

Ad Aprilia costituito il coordinamento unitario cittadino, mentre al Mof di Fondi è stato istituito un centro di raccolta alimentare

Ad oltre due mesi dall’aggressione da parte dell’esercito russo in Ucraina proseguono le iniziative nella provincia di Latina in sostegno della popolazione in fuga dai territori di guerra. 

Ad Aprilia costituito il coordinamento unitario cittadino

Nei giorni scorsi ad Aprilia è stato costituito il coordinamento unitario cittadino per il sostegno ai cittadini ucraini. A questo proposito l’assessorato alle Politiche sociali ha pubblicato un  avviso pubblico rivolto ad enti del terzo settore per la manifestazione di interesse ad aderire alla rete comunale di aiuti verso i cittadini profughi provenienti dalle zone interessate dal conflitto Ucraino. “A seguito all’intensificarsi delle violenze e dell’emergenza umanitaria in Ucraina, sottolinea l’assessora al ramo Francesca Barbaliscia, tante organizzazioni sul nostro territorio si stanno mobilitando per portare il loro sostegno e rispondere alle numerose urgenze ed ai bisogni della popolazione ucraina. Molte sono le necessità urgenti riscontrate, dalla raccolta di materiali e beni di prima necessità, all’assistenza sanitaria, dalle campagne di raccolta fondi, all’accoglienza. Da qui è nata l’esigenza di un coordinamento comunale che possa, facendo rete, rendere più efficace tanta generosità proveniente dal nostro tessuto sociale”.

Costituendo il coordinamento il Comune di Aprilia si propone di favorire l’incontro tra “domanda” ed “offerta” di aiuto, mediante la stesura di un elenco di Enti del Terzo settore che si sono organizzati per sostenere la popolazione ucraina in difficoltà. La proposta dell’amministrazione comunale si rivolge a: associazioni di volontariato; cooperative sociali; associazioni di volontariato di protezione civile; associazioni di promozione sociale; associazioni sportive dilettantistiche; associazioni dei consumatori e degli utenti; società di mutuo soccorso; organizzazioni non governative (ONG); imprese sociali ed enti religiosi.

Le iniziative previste sono state suddivise in: Prima accoglienza, Attività di Raccolta e distribuzione Fondi/Beni, Sensibilizzazione e Informazione, Corsi lingua italiana, Accoglienza alloggiativa ed Attività di inclusione sociale. L’amministrazione comunale a sostegno del coordinamento unitario cittadino per l’assistenza ai cittadini ucraini ha stanziato un impegno di spesa di 10mila euro. Gli Enti che vorranno manifestare il proprio interesse ad aderire al coordinamento unitario comunale mediante istituzione di un elenco dovranno scrivere all’indirizzo mail: emergenzaucraina@comune.aprilia.lt.it.

Un centro di raccolta alimentare al Mof di Fondi

Anche Fondi continua la sua mobilitazione dove, come durante i giorni del lockdown ma per finalità diverse, torna il centro di raccolta alimentare. Il punto di conferimento e smistamento, finanziato dal Comune , approvvigionato di ortofrutta dal Mof e gestito dai Falchi di Pronto Intervento, è dedicato alla popolazione ucraina. La distribuzione dei viveri è coordinata dai Servizi Sociali dell’Ente allo scopo di monitorare il flusso di richiedenti, ascoltarne le esigenze e far arrivare gli aiuti in maniera mirata ed efficace. L’attivazione del centro, operativo dalla fine di aprile, è stata concordata con il sindaco Beniamino Maschietto e l’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino al termine di una riunione alla quale hanno preso parte la delegata al volontariato Morena Argentino e le associazioni attive sul territorio, gli assistenti sociali Antonio Marcucci (coordinatore), Martina Parisella e Ilaria Ottaviano e i rappresentanti della popolazione ucraina. Le richieste dovranno continuare a pervenire ai Servizi Sociali che autorizzeranno le varie famiglie a ritirare, periodicamente, pacchi alimentari di misura proporzionale al numero di componenti della famiglia.

“Un grandissimo ringraziamento al Mof – commentano il sindaco Beniamino Maschietto e l’assessore Notarberardino – non solo agli operatori che, ancora una volta, hanno dato prova di avere un grande cuore approvvigionando il centro di prodotti freschi e di primissima qualità ma anche al presidente Bernardino Quattrociocchi, all’amministratore delegato Enzo Addessi e al direttore Roberto Sepe per la grande disponibilità e la collaborazione. Un altro ringraziamento – concludono – vogliamo rivolgerlo ai Falchi coordinati dal presidente Mario Marino che, infaticabili, passano da un’emergenza all’altra e sono sempre a disposizione della collettività e, in generale, a tutti coloro che, come in una grande famiglia, stanno collaborando affinché tutti abbiano un pasto, abiti comodi, istruzione e assistenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Ucraina: Aprilia e Fondi in prima linea al fianco dei profughi in fuga dalla guerra

LatinaToday è in caricamento