“Latina 2032”: ecco il Piano Strategico per la città del futuro

Presentata la prima analisi dello studio. Il sindaco Coletta: "Con questo documento vogliamo tracciare sulla mappa una rotta da seguire per condurre l’attuale comunità e i futuri residenti e turisti nella Latina del 2032"

E’ stata presentata oggi la prima analisi dello studio per un Piano Strategico “Latina 2032”. I particolari sono stati lustrati nel corso di una videoconferenza a cui hanno preso parte il sindaco di Latina Damiano Coletta e il coordinatore del Comitato tecnico per il Piano Strategico, Paolo Marini.

L’obiettivo, proprio in questi giorni in cui ricorre l’88esimo anniversario dell’inaugurazione della città, è stato spiegato. “è quello di porre le basi affinché Latina compia il suo primo secolo di vita con un importante miglioramento di tutti gli indicatori che sono alla base delle analisi che identificano una città e che fotografano la ‘Qualità della Vita di una comunità’. Latina, in sostanza, si lancia verso una sfida epocale: avviarsi al Centenario della sua fondazione assicurandosi che i suoi cittadini e i turisti che la frequenteranno, possano desiderare di viverci, di restarci o di tornarci”.

Lo studio finora redatto ha individuato tre assi portanti per la trasformazione della città: mobilità, life style e life science. “La mobilità perché la smart economy sarà necessaria, così come sarà necessario modificare le distribuzioni e mobilità della popolazione. Va immaginata una nuova città dal punto di vista della mobilità materiale e immateriale, intellettuale e di lavoro a distanza. Life style perché Latina è giovane sia come costruzione, un modello quasi unico e universale del Novecento, che come popolazione demografica. Bisogna pensare alle generazioni future per consentire loro di beneficiare dell’humus lavorativo e del benessere ambientale, uno dei migliori del Mediterraneo. Life science perché Latina accomuna poli e incubatori di eccellenza che troveranno sviluppo per le discipline e le materie maggiormente trattate oggi. La città dovrà puntare a raggiungere la leadership nel settore farmaceutico e delle nanotecnologie, anche industriali. E il settore meccanico potrebbe essere un ulteriore esempio”.

Il lavoro e la qualità della vita dovranno essere i fari fondamentali per il superamento della fase pandemica con capacità reattive più che eccellenti.

“Il Piano Strategico Latina 2032 – ha detto il sindaco Damiano Coletta – è una visione della città basata su dinamiche partecipative, inclusive. Con questo documento vogliamo tracciare sulla mappa una rotta da seguire, auspicando che tutte le forze politiche ne facciano tesoro, per condurre l’attuale comunità e i futuri residenti e turisti nella Latina del 2032: una città vivibile, che attrae e produce. Una città a portata di futuro”.

“Io credo che lo spirito nella redazione di un Piano Strategico – ha commentato Paolo Marini, coordinatore del Comitato tecnico – sia quello di servizio alla città, che deve raccogliere i movimenti esterni e le istanze di tutti coloro che sono appassionati del luogo in cui vivono, lavorano o studiano, riorganizzandolo in una proiezione futura, sognando una città più bella e funzionale, da lasciare in eredità a chi verrà dopo. In questo periodo di lavoro ho incontrato tante persone con questo spirito. Latina ne è ricca, e ringrazio il sindaco Coletta per aver accettato questa iniziativa, dando a me e al gruppo che con me ha collaborato, ampia libertà di movimento e di idee”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento