rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Dal Comune

Approvato il bando "Premio Giuseppe Manzi", in memoria del dirigente comunale scomparso prematuramente

Il consigliere di Lbc Gianmarco Proietti: "Soddisfazione immensa, in ricordo di una grande persona". Una borsa di studio da mille euro per gli studenti meritevoli

Con una determina del Servizio Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili, è stato approvato il bando ‘Premio Giuseppe Manzi’ nato dalla volontà dell’amministrazione comunale di ricordare la figura di Giuseppe Manzi, dirigente del Servizio Finanziario e Partecipate del Comune di Latina, prematuramente scomparso il 20 luglio 2020. Il Premio Giuseppe Manzi ha come obiettivo quello di valorizzare il merito scolastico e di riconoscere le competenze, nonché di incentivare il proseguimento degli studenti e le studentesse frequentati le scuole secondarie di secondo grado – indirizzo economico – del Comune di Latina. Possono partecipare dunque gli studenti che frequentano gli istituti Marconi (indirizzo amministrazione Finanza e Marketing); Vittorio Veneto – Salvemini (indirizzo amministrazione Finanza e Marketing); Manzoni (indirizzo economico sociale); Einaudi – Mattei (indirizzo servizi commerciali). Le quattro scuole secondarie indicate, individueranno lo studente e la studentessa che avranno riportato il miglior risultato all’esame di maturità ai quali verrà rispettivamente assegnata una borsa di studio pari a 1.000 euro nel corso di una cerimonia di consegna. A premiare gli studenti sarà i sindaco Damiano Coletta nel giorno dell’anniversario della scomparsa di Giuseppe Manzi. 

Il progetto è nato su impulso degli ex consiglieri Massimo Di Trento ed Ernesto Coletta e realizzato dall’allora assessore al Bilancio Gianmarco Proietti, oggi consigliere di Latina Bene Comune, particolarmente legato alla memoria di Giuseppe Manzi: “Ero lì nel tragico giorno del suo prematuro decesso, un ricordo ancora oggi tremendamente impresso nella mia mente - commenta Proietti - Ma non è solo la tragicità di questo ricordo a legarmi a Giuseppe Manzi. Di lui ricordo, e sempre ricorderò, la capacità di rendere semplice ogni problema complesso affrontandolo con un sorriso timido, ma coinvolgente; la capacità di infondere certezze con poche parole; la professionalità? e la disponibilità? del dirigente; la sensibilità? e la generosità? dell’uomo”. “Ringrazio – conclude Proietti – l’assessora Pazienti per aver portato avanti il progetto. Così come l’assessore Mellacina e il dirigente Vicaro per la disponibilità finanziaria. Non posso che essere, dunque, sinceramente emozionato ed immensamente soddisfatto perché questo premio diventa una tradizione che coniuga al ricordo di una grande persona, il riconoscimento della qualità e dell’attitudine per lo studio. Pregi che anche Giuseppe, nel suo approccio dedito al lavoro e al sacrificio, apprezzava particolarmente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il bando "Premio Giuseppe Manzi", in memoria del dirigente comunale scomparso prematuramente

LatinaToday è in caricamento