rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Centri estivi, cosa cambia con l’ultima ordinanza della Regione Lazio

L'assessore alla Pubblica istruzione Proietti: "Una norma ulteriore che rimette ordine nella procedura di autorizzazione". L'amministrazione prepara un nuovo avviso pubblico

Una nuova ordinanza è stata emessa ieri, 13 giugno, dal presidente della Regione Lazio, che consente l'apertura di tutte le opportunità organizzate di socialità e gioco, per bambini e adolescenti. Entro tre giorni dall'avvio dell'attività, l'ente gestore è tenuto a inviare comunicazione al Comune e alla Asl di riferimento, informando dell'apertura dell'attività utilizzando il modello A delle linee guida allegate all'ordinanza.

"Un’ulteriore norma - spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Latina, Gianmarco Proietti - che cerca di rimettere ordine nella complessa procedura di autorizzazione regolarizzata dalla legge regionale"..A seguito della nuova ordinanza, il Comune di Latina, nell’ottica di agevolare la procedura di apertura dei servizi rivolti ai bambini rimanendo nell’ambito della norma, redigerà nelle prossime ore un nuovo avviso in linea con l’ordinanza regionale.

"Vogliamo ripartire - conclude Proietti - e trovare tutte le possibilità corrette per agevolare la possibilità di apertura di attività per i bambini. Ringraziamo l’amministrazione Regionale per essere intervenuta nella direzione della semplificazione". Intanto, l'amministrazione ha annunciato l'apertura di quattro centri estivi a Latina, uno dei quali a gestione comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri estivi, cosa cambia con l’ultima ordinanza della Regione Lazio

LatinaToday è in caricamento