menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Latina, troppi contagi: stretta sugli orari di chiusura dei locali pubblici

L'ordinanza del sindaco Coletta: dal lunedì al giovedì serrande abbassate alle 00.45; dal venerdì alla domenica all'una e mezza

Il sindaco di Latina Damiano Coletta, così come altri primi cittadini della provincia, ha emesso un’ordinanza contenente nuove disposizioni per il contenimento del Covid 19 relative alle attività di somministrazione di alimenti e bevande e sale da gioco alla luce del crescento numero dei casi registrati negli ultimi giorni nel capoluogo pontino.

“Considerato che allo stato attuale a livello locale si continuano a registrare incrementi dei contagi da Covid-19 – si legge nell’ordinanza - che impongono l’adozione di misure atte al contenimento ed al contrasto della diffusione dell’epidemia si è ritenuto a tal fine di disciplinare l’orario di chiusura dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, delle attività artigianali del settore alimentare e delle sale gioco disponendo la chiusura delle attività medesime alle ore 00,45 dal lunedì al giovedì e dal venerdì alla domenica alle ore 01.30.”

Così a partire già da questa sera, 5 ottobre, e fino a nuove disposizioni i titolari di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, pizzerie e sale gioco sono obbligati a chiudere a mezzanotte e 45 dal lunedì al giovedì e all’una e trenta dal venerdì alla domenica.

L’ordinanza precisa che l’orario applicato deve essere esposto in modo ben visibile alla clientela. In caso di mancata ottemperanza ai nuovi obblighi saranno applicate pesanti sanzioni amministrative che vanno da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento