Attualità

Coronavirus, in Prefettura un tavolo per dare risposte al disagio sociale e economico

Alla riunione erano presenti i sindacati, le associazioni imprenditoriali, la Finanza, l'Inps e l'Agenzia delle Entrate

Si occuperà di intercettare situazioni di disagio sociale ed economico presenti sul territorio pontino il tavolo di confronto costituito questa mattina nel corso di un incontro in Prefettura cui hanno preso parte l'Agenzia delle Entrate, la Guardia di Finanza, l'Inps, la Camera di Commercio, l'ABI, i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl oltre a quelli di Federlazio, Unindustria e Impresa. L’organismo, come da accordi presi, si riunirà con cadenza periodica anche su richiesta delle organizzazioni datoriali e sindacali.

Nel primo incontro l'Agenzia delle Entrate ha chiarito le modalità e le tempistiche con cui saranno erogati i contributi a fondo perduto introdotti con il decreto Ristori a favore delle imprese più colpite dalle recenti misure restrittive per il Coronavirus.

Sullo stesso argomento, già nei prossimi giorni, seguirà un'ulteriore specifica riunione con i rappresentanti della piccola e media impresa, del commercio e dell'artigianato, dell'agricoltura e del turismo, principali operatori economici interessati dalle misure di sostegno previste dal citato decreto. Nel corso della riunione, in merito alle misure specificamente rivolte alle famiglie in difficoltà, l'Inps provinciale ha fatto il punto circa l'erogazione degli ammortizzatori sociali. 

Principale compito del tavolo sarà quello di assicurare un monitoraggio permanente del disagio socio-economico a livello provinciale, attraverso un'interlocuzione costante con le organizzazioni datoriali e sindacali, anche in un'ottica di prevenzione di fenomeni come l'usura e di tutela della legalità del circuito economico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Prefettura un tavolo per dare risposte al disagio sociale e economico

LatinaToday è in caricamento