rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
L'iniziativa

Torna la Giornata della colletta alimentare: decine di punti di vendita anche in provincia di Latina

Sono 11mila in tutta Italia i supermercati che aderiscono all'iniziativa e in cui è possibile acquistare generi alimentari da donare a chi è in difficoltà

Si svolgerà sabato 26 novembre la Giornata nazionale della colletta alimentare, che coinvolgerà circa 11mila supermercati in tutta Italia in cui sarà possibile acquistare generi alimentari non deperibili da donare alle persone in difficoltà. Sono infatti sempre più numerose le persone che chiedono aiuti per la spesa o per un pasto rivolgendosi alle 7.600 strutture del Banco Alimentare che si trovano in Italia e che vengono gestite da 21 organizzazioni territoriali. Dall'inizio del 2022 sono 85mila in più le richieste ricevute, che hanno fatto salire a quota 1.750.000 le persone aiutate. Ma in un momento tanto difficile il Banco Alimentare è costretto a far fronte anche a un aumento del 45% dei costi di gestione, tra logistica, trasporti ed energia elettrica, che corrisponde purtroppo anche a un calo del 30% circa delle donazioni da parte di aziende e di privati.

Per questo sabato dunque il Banco Alimentare fa un appello ai cittadini a partecipare acquistando prodotti come verdura in scatola, tonno e carne in scatola, passata di pomodoro, alimenti per l'infanzia e latte in polvere, nei supermercati che aderiscono all'iniziativa. Più di 140mila volontari presenti nei punti vendita saranno riconoscibili perché indosseranno una pettorina arancione. “Siamo preoccupati per la situazione che stiamo vedendo nel nostro Paese con sempre più persone e famiglie che si trovano in povertà assoluta o che rischiano di scivolarci nonostante abbiano un lavoro – spiega Giovanni Bruno, presidente della fondazione Banco Alimentare onlus –.È fondamentale quindi continuare a sensibilizzare tutti coloro che possono compiere un atto concreto di aiuto. La Colletta Alimentare è un gesto educativo semplice e di carità, che promuoviamo da oltre un quarto di secolo. Partecipare a questa iniziativa significa contrastare l’indifferenza e favorire la condivisione, facendo un gesto concreto a cui tutti siamo invitati.Il gesto di volontariato più partecipato In Italia e la prima esperienza solidale di questo tipo. Ci auguriamo dunque che anche quest’anno la solidarietà sia tanta”.

Nel corso del 2021 grazie alla colletta alimentare sono state raccolte 7mila tonnellate di cibo, pari a 14 milioni di pasti per un valore economico di oltre 25 milioni di euro.

Nella regione Lazio la Coletta Alimentare è coordinata dall’organizzazione di volontariato Banco Alimentare del Lazio, che dal 1997 recupera le eccedenze di produzione della filiera agro-alimentare e le ridistribuisce alle strutture caritative che sul territorio regionale si occupano di offrire aiuti alimentari a persone in difficoltà. Attualmente le strutture caritative convenzionate gratuitamente con il Banco Alimentare del Lazio sono oltre 450, e assistono più di 110.000 persone.. “La Colletta Alimentare è la giornata in cui invitiamo tutti a unirsi a noi – aggiunge Giuliano Visconti, presidente del Banco Alimentare del Lazio ODV – Saremo presenti in oltre 500 punti vendita in tutta la regione. Abbiamo visto in questi anni che un atto semplice e concreto, come donare un po’ di spesa per chi è in difficoltà, sia alla portata di tutti e arricchisca ciascuno”. Decine i punti vendita disponibili anche in provincia di Latina, più di 20 solo nel capoluogo. Per conoscere l'elenco è possibile consultare il sito https://www.colletta.bancoalimentare.it/.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la Giornata della colletta alimentare: decine di punti di vendita anche in provincia di Latina

LatinaToday è in caricamento