Attualità

A 27 anni dal loro assassinio in Somalia, Latina ricorda Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

L’omaggio davanti la targa intitolata alla giornalista Rai uccisa il 20 marzo del 1994 a Mogadiscio insieme al cineoperatore. La breve cerimonia alla presenza del sindaco Coletta e del presidente Fnsi Giulietti

C’è stata questa mattina la breve cerimonia a Latina in ricordo della giornalista del Tg3 Ilaria Alpi e del cineoperatore Miran Hrovatin, uccisi a Mogadiscio, in Somalia, il 20 marzo 1994. 

Presenti il sindaco del capoluogo pontino Damiano Coletta ed il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti che hanno deposto un omaggio floreale davanti alla targa intitolata alla giornalista Rai nel corso della cerimonia che si è svolta  in forma ridotta e senza la presenza di pubblico in ottemperanza alle normative anti-Covid vigenti.

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin furono uccisi mentre lavoravano a un’inchiesta sul traffico d’armi e di rifiuti tossici; un duplice omicidio per il quale, nonostante le indagini e i processi, non è stata ancora fatta chiarezza né sul movente, né sui responsabili.

latina_cerimonia_ilaria_alpi_2021_1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 27 anni dal loro assassinio in Somalia, Latina ricorda Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

LatinaToday è in caricamento