"Salviamo le statue", obiettivo raggiunto: 30mila euro per il restauro delle opere

Della somma totale, 28mila euro saranno destinati al recupero de "La madre rurale" e "La madre". Le operazioni ora affidate al Comune di Latina

Traguardo raggiunto. Il comitato civico "Salviamo le statue" ha annunciato di aver raggiunto, attraverso una raccolta fondi, la somma necessaria al restauro delle due statue "La madre rurale" e "La madre", opere del 1938 dello scultore Ulderico Conti. Al restauro andrà la somma di 28mila euro. Proprio grazie all'attività di sensibilizzazione del comitato la somma complessiva fino ad oggi raggiunta è di 30.595 euro, al netto delle spese sostenute. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Rivolgiamo un particolare ringraziamento al Consiglio Comunale e all’assessorato alla Cultura, Turismo e Sport del Comune di Latina , per il loro significativo contributo, importante al raggiungimento della cifra necessaria al restauro - dicono dal comitato - Della somma raggiunta di 30.595,39 euro, 28.000 euro saranno destinati al restauro delle due statue grazie al progetto “Art Bonus” del Mibact. L’opera di restauro sarà a cura del Comune di Latina, proprietario delle statue. Il direttivo del comitato ha disposto inoltre di devolvere 1.220 euro al progetto “Le statue parlano”, che prevede l'ascolto digitale attraverso il QR code, inserito nelle targhe descrittive delle opere apposte sui basamenti: un breve viaggio che unisce storia e tecnologia, consentendo di connettere giovani, cittadini e turisti ad uno dei patrimoni della città. Per la somma restante, di 1.300 euro, il direttivo ha disposto invece un bonifico a favore del restauro della statua in bronzo e basamento di Elisabetta Mayo ritraente “Dafne”, opera donata a Littoria nel 1933 dalle Confederazioni fasciste dei datori di lavoro e dei lavoratori". Raggiunto l'obiettivo, il comitato fa appello al sindaco Damiano Coletta affinché il restauro sia realizzato in tempi celeri e certi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento