rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
La voce del sindacato

Richiesta di confronto con la presidenza: stato di agitazione del personale del Tribunale

Lettera aperta del sindacato Fp Cgil. Sul tavolo la richiesta di incontri su una serie di temi chiave per la gestione del lavoro

Il tribunale di Latina primo per produttività dei magistrati. Ma la Fp Cgil sottolinea che l'aumento di produzione dei magistrati, in termini di sentenze, ordinanze e decreti, si riflette in un conseguente aumento del carico di lavoro del personale di cancelleria. "Eppure - commenta il segretario Vittorio Simeone - non abbiamo letto sugli organi d’informazione nessun commento positivo sul nostro apporto".

"Non può sfuggire a nessuno - si legge ancora in una nota del segretario della Fp Cgil di Frosinone e Latina - che nei tempi duri della pandemia ciò che ha tenuto insieme il nostro Paese sono stati i servizi pubblici: sanità, forze dell’ordine e la giustizia. Abbiamo operato in situazioni difficili, in presenza, fianco a fianco con i magistrati vincendo le paure di un virus che ha prodotto 5.000.000 di morti nel mondo. Come in tutte le situazioni di difficoltà abbiamo saputo cogliere anche le opportunità per migliorare i servizi: nel civile abbiamo utilizzato una più avanzata informatizzazione per le udienze cartolari o da remoto; nel penale si è avviata una spinta all’informatizzazione che porterà i suoi frutti nei prossimi anni. Tutto questo è avvenuto a costo zero: al personale è stata riconosciuto un misero bonus di 100 euro lode pro-capite per un solo mese. Gli impiegati del tribunale, attraverso il sindacato che li rappresenta, hanno più volte chiesto di essere tenuti in considerazione per l’apporto che danno alla macchina giudiziaria. E i sindacati hanno chiesto più volte alla presidenza di aprire un dialogo su temi rilevanti: come la rotazione delle figure apicali amministrative del Tribunale, la pubblicazione sul sito degli incarichi fallimentari ai cancellieri con indicazione dei compensi annui loro erogati: la trasparenza è un obbligo per la pa; l’attivazione di un Tavolo avente ad oggetto la salute e sicurezza degli ambienti di lavoro; l’attivazione di un Tavolo di contrattazione per la individuazione di fasce temporali di flessibilità in grado di conciliare tempi di lavoro e tempi di vita; l’attivazione di un Tavolo di confronto per individuare criteri oggettivi e imparziali che disciplinino la mobilità interna del personale amministrativo".

"Ancora una volta evidenziamo che rinunciare al confronto con il sindacato - si legge ancora nella lettera al presidente del tribunale - significa rinunciare a quella intelligenza collettiva dei lavoratori che è indispensabile per il buon andamento del servizio giustizia. Attendiamo un segnale di attenzione ai lavoratori e in assenza di una sua apertura andremo avanti convinti che ogni lotta giusta un risultato almeno lo produce: la difesa della dignità dei lavoratori che contribuiscono con le loro braccia ma soprattutto con la loro intelligenza al progresso materiale e spirituale della società"

Alla luce delle numerose richieste disattese la Fp Cgil annuncia lo stato di agitazione del personale amministrativo in servizio al tribunale di Latina e dei funzionari addetti all'ufficio per il processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiesta di confronto con la presidenza: stato di agitazione del personale del Tribunale

LatinaToday è in caricamento